Home»News»Brembo compra la cinese Asimco

Brembo compra la cinese Asimco

0
Condivisi
Pinterest Google+

Brembo va in controtendenza: se i cinesi si comprano aziende italiane (o comunque quote azionarie) ormai da tempo, l’azienda bergamasca si prende il 66% della cinese ASIMCO Meilian Braking Systems (il restante 34% resta nelle mani di Langfang Assets Operations). Prima di potersi dire conclusa, l’operazione deve ricevere l’ok dell’Antitrust e di tutte le autorità competenti, ma si tratta ormai solo di formalità. ASIMCO è un’azienda produttrice di freni a disco con sede nei pressi di Pechino, il cui volume d’affari, nel 2015, dovrebbe chiudersi con circa 90 milioni di ricavi. Numeri a parte, ciò che conta è il fatto di essersi aperti una porta su un mercato fondamentale come quello cinese.

La Brembo, azienda guidata da Alberto Bombassei, continua dunque nella sua espansione su scala globale. Questa vera e propria eccellenza del Made in Italy detiene il controllo anche di Breco, ByBre, Marchesini e AP Racing. Presente in tutto il mondo con 19 siti produttivi sparsi in 16 nazioni, 4 centri di ricerca e 22 uffici commerciali che vendono i prodotti in oltre 70 Paesi, Brembo è specializzata nella progettazione, sviluppo e produzione di sistemi frenanti, Brembo è leader nel campo delle automobili, delle moto, dei veicoli commerciali e delle competizioni.

 

 

Articoli precedente

Altroconsumo: Class Action contro il Comune di Milano

Articolo successivo

Dieselgate VW: la Francia potrebbe chiedere il rimborso degli incentivi