Home»News»Brevetti contesi, giovedì la sentenza della disputa tra Nokia e Daimler

Brevetti contesi, giovedì la sentenza della disputa tra Nokia e Daimler

0
Condivisi
Pinterest Google+

Giovedì sarà un giorno cruciale per Daimler perché il Tribunale dei Brevetti di Monaco di Baviera deve esprimersi su un’azione legale intentata da Nokia. Secondo gli esperti il costruttore di Stoccarda che controlla Mercedes ed il 50% di smart (l’altra metà è passata alla Geely) rischia di dover fare i conti con danni fino a 4,5 miliardi e mezzo. E nella peggiore delle ipotesi anche un blocco della produzione e della vendita di alcuni modelli.

La società tedesca aveva impugnato i brevetti presso la Commissione Europea

Secondo la società finnica di telefonia, dalla quale il consorzio inizialmente solo tedesco di cui fa parte la stessa Daimler ha acquisito la divisione mappe, il costruttore tedesco avrebbe impiegato alcune soluzioni tecnologiche senza la necessaria licenza. Nokia avrebbe rilevato almeno dieci violazioni. Le tecnologie adottate da Daimler sarebbero state impiegate sui computer di bordo. Il contenzioso legale va avanti da tempo, perché la stessa Daimler aveva aperto un caso presso la Commissione Europea per i brevetti rivendicati dalla Nokia.

Fase delicatissima per Daimler e per il suo nuovo Ceo Ola Kallenius

Il costruttore tedesco aveva già dovuto sospendere provvisoriamente la commercializzazione delle cabrio equipaggiate con il cosiddetto airscarf. La vertenza arriva in un momento delicatissimo per la società, guidata da meno di un anno da Ola Kallenius. Per risanare i conti affossati dal dieselgate e da varie dispute legali, il Ceo ha dovuto predisporre un piano di tagli, inclusi quelli sui bonus al personale ed dividendi degli azionisti. Ma verranno anche soppresse migliaia di posizioni per ridurre i costi fissi. E adesso si è abbattuto anche il “ciclone” del coronavirus. Giovedì, appunto, sarà un giorno cruciale.

Articoli precedente

Dieselgate, giudice britannico dà ragione a 91.000 clienti Volkswagen

Articolo successivo

Il suv tascabile a passo allungato, Suzuki Jimny a cinque porte in India