Home»News»Car of the Year 2019: la Jaguar I-Pace è l’auto dell’anno

Car of the Year 2019: la Jaguar I-Pace è l’auto dell’anno

1
Condivisi
Pinterest Google+

Car of the Year: la Jaguar I-Pace vince l’edizione 2019

Il premio di Car of the Year 2019 è stato assegnato alla Jaguar I-Pace.La Suv britannica ha battuto la Alpine A110 (250 punti) e la Kia Ceed (247 punti), classificatesi rispettivamente seconda e terza.

La I-Pace è la prima suv elettrica del segmento medio. Per trovare un altro modello a zero emissioni bisogna salire di fascia e prezzo fino alla Tesla Model X. Linea affusolata, morbida, grosse ruote (fino a 22″) e coda “tronca”. La Jaguar i-Pace non passa certo inosservata. Come inosservate non passano le sue caratteristiche. L’auto è dotata di due motori elettrici, uno per assale, per una potenza complessiva di 400 cv e 696 Nm di coppia.

Quanto basta per permetterle di scattare da 0 a 100 km/h in soli 4,8 secondi. L’autonomia dichiarata è invece di 480 km e servono circa 10 ore per ricarica con un impianto da 7 kW. Ma nel caso di colonnine “fast charger” le batterie si riempiono per l’80% in soli 45 minuti. Per limitare il consumo di energia, è stato posto grande studio per l’aerodinamica dell’auto. Per esempio quando si superano i 105 km/h le sospensioni si abbassano di 1 cm per migliorare la resistenza all’aria. Inoltre la griglia della mascherina è dotata di prese d’aria dinamiche.

Si aprono quando serve convogliare aria per raffreddare la meccanica. E si chiudo per migliorare i flussi attorno alla vettura alle andature più sostenute. Non avendo un motore termico, l’aerodinamica della Jaguar I-Pace è stata studiata seguendo nuovi canoni. Tutto è in funzione della minore resistenza all’avanzamento. Questo ha permesso di definire uno stile della carrozzeria meno convenzionale, dato che gli ingegneri e i designer non sono dovuti scendere a compromessi per raffreddare un tradizionale motore.

auto elettrica

Interni hi-tech

Originale fuori, la suv inglese stupisce in abitacolo. In grado di accogliere fino a cinque passeggeri, accoglie con un ambiente high-tech. Merito della plancia con due schermi touch. Uno è dedicato ai servizi dell’auto come il climatizzatore. L’altro al sistema multimediale che può essere aggiornato via web come gli smartphone. Una soluzione già proposta anche da Tesla per le sue vetture…

Trattandosi di una vettura elettrica sul tunnel centrale manca poi la classica leva del cambio (non ci sono neanche i comandi dietro al volante). L’assenza del tunnel della trasmissione permette poi di avere buono spazio per le gambe dei passeggeri posteriori. Mentre notevole è lo spazio per il bagagliaio (656 litri), grazie alle batterie posizionate lungo tutto il pianale.

QUI LA NOSTRA PROVA SPECIALE DELLA I-PACE

Articoli precedente

Yellow in TV: Speciale Transpotec 2019

Articolo successivo

Salone di Ginevra 2019: foto live dalla kermesse svizzera