Home»News»Caterham: le procedure di sicurezza, prima di “volare” [Video]

Caterham: le procedure di sicurezza, prima di “volare” [Video]

3
Condivisi
Pinterest Google+

Le Caterham sono auto inglesi semplici, “antiche” e leggerissime, capaci di tener testa ancora oggi alle miglior Supercar. Tutti i modelli, sono altamente prestazionali tanto che, durante le progressioni più decise, la sensazione è quella di essere prossimi al “decollo”. Il nuovo, geniale, spot della Casa per promuovere le proprie vetture potrebbe essere scaturito da un accostamento di idee simile a questo…

Nel video in questione (proposto qui sopra) la Caterham Airways (che ovviamente non esiste) da il benvenuto a bordo ad un suo cliente. Poco dopo, arriva una hostess e illustra le classiche procedure di sicurezza da sapere/attuare in caso di emergenza. Non voglio dilungarmi troppo in un monotono monologo, pertanto non mi resta che augurarvi una buona visione !

La vera storia della Caterham. Questa è l’occasione per ricordare la (vera) nascita del brand, fondato da Nearn Graham. Nearn iniziò la sua avventura come concessionario Lotus. Nel 1973 ottenne da Colin Chapman la licenza per produrre la Lotus Seven diventando così portabandiera della filosofia alla base dell’automobilismo Chapmaniano: leggerezza e agilità = velocità.

Graham diventa così il più autorevole e credibile esportatore del mito creato da Chapman. Nel ’57 Colin crea la sua prima Seven: spinta da un 1.172 cc Ford da 41 CV, sfiora i 130 km/h. Nel ’60 arriva la seconda serie, più curata e rifinita, e nel ’68 la terza, nettamente più potente: 127 CV e prestazioni interessanti, specie in considerazione del peso ridotto. Con la quarta edizione (1970) Chapman capì che quel modello non poteva rappresentare il futuro del proprio marchio, così decise di interrompere la produzione. Fu a quel punto che Graham continuò la produzione in proprio: nel ’73 la Seven cambiò quindi il “cognome”, da Lotus a Caterham. Il resto, è storia recente…

Articoli precedente

Dieselgate. Volkswagen restituisce soldi, ma solo alla banca BEI

Articolo successivo

Altri ribassi sulla benzina (TotalErg e, ancora, Q8). Sale metano