Home»News»Citroen C3: la compatta che ha “stregato” l’Italia

Citroen C3: la compatta che ha “stregato” l’Italia

1
Condivisi
Pinterest Google+

La nuova Citroen C3 ha letteralmente “stregato” l’Italia. A dirlo non è il sottoscritto, ma il riscontro commerciale ottenuto. Con 3.357 immatricolazioni, a luglio la C3 è stata l’auto straniera più desiderata nel nostro Paese. Un valore degno di nota, da sommare alle oltre 23mila vendute nel primo semestre dell’anno, che contribuisce all’incremento dei risultati positivi ottenuti dal brand; da inizio anno a fine luglio Citroen, infatti, ha venduto ha venduto 50.690 vetture, pari a un + 26,9%, rispetto all’analogo periodo 2016.

Nuova Citroen C3 : com’è

Rispetto alla generazione che ha mandato in pensione appare rinnovata sotto tutti i punti di vista. Tanto per cominciare è cresciuta, leggermente, nelle dimensioni. Inoltre, ha sposato un design decisamente più accattivante e al passo con i tempi, che fa degli Airbumps laterali uno degli elementi caratteristici di maggior spicco. Le novità proseguono poi all’interno dell’abitacolo, moderno e minimalista, dove spiccano una plancia rivisitata e uno schermo touch da sette pollici per controllare e gestire le principali funzionalità di bordo.

Tecnologica e versatile

La vera chicca tecnologica, però, è rappresentata dalla ConnectedCam: una telecamera frontale in grado di interagire con device mobili che permette di fare foto e brevi video da salvare sul proprio dispositivo oppure condividere direttamente sui social network. Prendendo in considerazione l’aspetto tecnico, le migliorie apportate alla vettura francese sono molte, a partire da uno sterzo maggiormente diretto. Non mancano poi sospensioni rivisitate, per incrementare ulteriormente il confort, e svariati sistemi di assistenza alla guida d’ultima generazione. L’elenco delle motorizzazioni disponibili, infine, comprende sei differenti varianti, con unità a benzina, diesel e GPL e potenze comprese fra 68 e 110 cavalli.

Il mix di vendite

Tornando a parlare delle vendite, inoltre, va evidenziato che la versione top di gamma “Shine” raccogliere il 65% delle richieste. Per quanto riguarda i motori, netta prevalenza delle motorizzazioni benzina della famiglia PureTech, che totalizzano il 61% delle richieste, con il PureTech 82 che da solo raccoglie il 40% delle preferenze. Da sottolineare, poi, il gradimento ottenuto dagli Airbump, scelto dall’86% dei Clienti e dalle versioni bicolore (72%). Le buone performance consolidano le basi per affrontare la parte conclusiva dell’anno che vedrà l’arrivo, sul mercato italiano, di C3 Aircross –che abbiamo visto in ANTEPRIMA MONDIALE -il nuovo compact suv di Citroen.

Articoli precedente

La Russia preferisce Kia Rio: le auto più vendute nel primo semestre

Articolo successivo

Tutti a Monza a festeggiare i 50 anni di Mercedes-AMG in Italia