Home»News»CITROEN / C3 Picasso è grande dentro e piccola fuori

CITROEN / C3 Picasso è grande dentro e piccola fuori

0
Condivisi
Pinterest Google+

MILANO – una vettura pratica, confortevole e conviviale. Una struttura esterna al servizio della versatilità. Con 4,08 m di lunghezza, 1,73 m di larghezza e 1,62 m di altezza, le dimensioni di C3 Picasso confermano la versatilità d’uso. C3 Picasso rappresenta un’evoluzione strutturale, frutto dell’ibridazione dei volumi di un monovolume abitabile e modulabile e di quelli di un SUV, promessa di piacere di guida e di libertà. Così come C4 Picasso e Grand C4 Picasso, ha saputo “svecchiare” l’immagine, spesso troppo convenzionale, dei monovolume del suo segmento. Sorprendentemente compatta, C3 Picasso mostra attitudini urbane innegabili, senza tuttavia penalizzare i volumi interni. Tutto questo grazie a una configurazione strutturale eccezionale. Il design verticale del volume posteriore permette una facile percezione della sagoma esterna della vettura durante i parcheggi in spazi ristretti o nelle manovre in città, rese ancora più facili dal raggio di sterzata ridotto: 10,6 m tra marciapiedi. Un’abitabilità ottimale per la massima libertà di movimento Il passo di 2,54 m di lunghezza e la parte posteriore tutta in verticale contribuiscono ampiamente ad un’abitabilità longitudinale e verticale di riferimento. Ed inoltre, è la struttura interna che consente a C3 Picasso un’abitabilità fuori dal comune. Con una lunghezza abitabile di 1 663 mm, si colloca tra i migliori della categoria. I sedili rialzati (di 370 mm nella parte anteriore) permettono di liberare spazio per i piedi dei passeggeri seduti dietro. Ma soprattutto i sedili anteriori e posteriori più snelli contribuiscono ad ottimizzare l’abitabilità posteriore. Per spaziosità longitudinale regge ampiamente il confronto con numerosi monovolume di categoria superiore. Lo spazio per le ginocchia è confortevole, anche quando i sedili posteriori sono spostati in avanti; è di rilievo anche lo spazio posteriore di 122 mm per la testa. La larghezza ai gomiti è notevole, la migliore del segmento, sia nella parte anteriore che posteriore, con, rispettivamente, 1,43 m e 1,40 m. Volume del bagagliaio record. L’abitabilità di riferimento non pregiudica il volume del bagagliaio. Al contrario: il bagagliaio registra una capacità di 500 litri (VDA) al ripiano posteriore e in configurazione 5 posti, la maggiore del segmento. In configurazione ottimale, con i sedili posteriori ripiegati, il volume disponibile può arrivare anche a 1 506 litri. Il bagagliaio può anche offrire una torcia removibile a doppia funzione. Totalmente integrata nella parete del bagagliaio, funge da illuminazione, ma può anche essere staccata e servire da torcia portatile. Con 45 minuti di autonomia, si ricarica sul suo supporto quando il motore è avviato.

Articoli precedente

ENERGIA SOSTENIBILE / Dalla Corea il biocombustibile al 100% verde

Articolo successivo

LANCIA / Ypsilon 2009, una fiaba sempre alla moda