Home»News»Bosch e Continental nel consorzio Here con quote del 5% ciascuno

Bosch e Continental nel consorzio Here con quote del 5% ciascuno

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bosch e Continental nel consorzio Here con quote del 5% ciascuno

Nuovi soci per il consorzio Here, il consorzio delle mappe nato dall’acquisizione del ramo di azienda di Nokia da parte dei costruttori tedeschi Audi (per conto del gruppo Volkswagen), Bmw e Daimler. Dopo le anticipazioni dello scorso anno, è arrivata la conferma dell’ingresso di Continental nel capitale sociale.

Nessun dettaglio sul prezzo dell’operazione

Che acquisirà una partecipazione del 5%, esattamente come Bosch, il colosso della fornitura (oltre 73 miliardi di fatturato nel 2016). Circa il prezzo, ancora una volta, nessuna indiscrezione. Le due società perseguono obiettivi distinti, ma in ogni caso consolidano il consorzio Here, voluto per evitare il monopolio americano di Google. La cooperazione tedesca fra due i due fornitori è un segnale importante, anche perché Bosch è molto ben radicata negli Stati Uniti. La tecnologie e le funzioni sviluppate nell’ambito del consorzio Here supporteranno la guida autonoma.

Consorzio Here sempre aperto a nuovi soci

Ma serviranno anche a sviluppare una serie di servizi aggiuntivi legati al sempre più alto tasso di connettività. La società era nata nel dicembre con un’operazione da 2,5 miliardi di euro. I tre gruppi tedeschi avevano fatto sapere di voler aprire il consorzio ad altri soci. Attualmente Audi, Bmw e Daimler hanno poco meno del 25% di quote ciascuno. Il 15% è controllato da Intel ed il 10% da Bosch e Continental. Pioneer ha meno dell’1% di quote. La scorsa estate erano circolate voci anche circa un possibile coinvolgimento di Ford. Le indiscrezioni, almeno per ora, non avevano trovato conferma nei fatti.

Articoli precedente

Q Inspiration, la nuova coupé "panoramica" di Infiniti

Articolo successivo

Kia gioca d'anticipo a Las Vegas: Niro EV e primo sistema 5G per auto