Home»News»Cinque metri quadrati “inutilizzati”: Continental sviluppa i vetri intelligenti

Cinque metri quadrati “inutilizzati”: Continental sviluppa i vetri intelligenti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Cinque metri quadrati “inutilizzati”: Continental sviluppa i vetri intelligenti

“Intelligent Glass Control”: con questo nome Continental sta sviluppando i vetri intelligenti per le auto per aumentare sicurezza e comodità a bordo. Ogni componente delle vetture moderne è ormai sempre più “smart”, dai fari agli pneumatici. Il fornitore tedesco ha deciso di puntare sui vetri, che sono superfici sostanzialmente ancora inutilizzate sotto il profilo digitale.

I vetri intelligenti si oscurano grazie ai cristalli liquidi

Uno spazio importante, visto che – assicura Continental – si tratta mediamente di quasi 5 metri quadrati: il doppio rispetto a 30 anni fa. La società di Hannover vuole sfruttare questo potenziale ed introdurre soluzioni che, tra le altre cose, permettano anche un utilizzo più razionale dell’energia. Grazie alla tecnologia “Liquid Crystal” (LC), Continental vuole ad esempio permettere l’oscuramento dei vetri posteriori per garantire la privacy. Ma anche consentire di far passare meno luce attraverso i tetti panoramici. Oppure proteggere chi sta la volante con una diversa pigmentazione del parabrezza quando il sole o i riflessi sono particolarmente forti.

In futuro le superfici trasparenti diventeranno schermi. Anche tattili

Gli evoluti vetri intelligenti LC dispongono di cristalli liquidi e di particelle colorate inseriti all’interno di due strati trasparenti. A seconda della tensione, i primi si uniscono dai secondi in maniera da “schermare” o meno le superfici trasparenti. Va da sé che se l’abitacolo subisce meno il riscaldamento dovuto al sole diventa superfluo il ricorso al sistema di climatizzazione, riducendo così il consumo di energia e carburante. Grazie alla stessa tecnologia è anche possibile impiegare i vetri intelligenti, o parte di essi, come veri e propri schermi. Continental immagina per queste superfici anche i comandi tattili.

 

Articoli precedente

Porsche 911 Carrera, arrivano le coupé e cabrio della ottava generazione

Articolo successivo

Guida contromano, la funzione di allerta di Bosch in Italia con FM-World