Home»News»Corbellati Missile: la supercar dei record?

Corbellati Missile: la supercar dei record?

0
Condivisi
Pinterest Google+

Si chiama Corbellati Missile e vuole diventare la supercar più veloce di sempre. Per scoprire di più di questa auto bisognerà aspettare il Salone di Ginevra dove sarà presentata ufficialmente. Ma intanto le dichiarazioni della Corbellati sono di quelle pesanti. La Missile sarà in grado di raggiungere i 500 km/h. Insomma, polverizzare il record di velocità della Bugatti

Numeri impressionanti

Per raggiungere la ragguardevole velocità di 500 km/h la Corbellati Missile è dotata di un motore da ben 1800 cv. Si tratta di un V8 biturbo da 9 litri di cilindrata realizzato dalla Mercury Marine Racing, Azienda specializzata in campo nautico: fornisce i motori alle imbarcazioni di elevate prestazioni. Come sulle sportive classiche è abbinato a un cambio manuale e alla trazione posteriore.

La vettura è costruita su una scocca i fibra di carbonio ed è lunga 6,47 metri, larga 2,04 e alta solo 1,17 cm. Lo stile, volutamente rétro, trae ispirazione a due icone del passato come l’Alfa Romeo 33 Stradale e la Ferrari 330 P4. Nei progetti del Costruttore, la Corbellati Missile sarà prodotta in soli 10 esemplari.

Corballati Missile

I dubbi sulla Corbellati Missile

La velocità massima della Corbellati Missile sarà testata nel 2019 sul lago di salato di Bonneville nello Utah. Ma già adesso i dubbi che questa supercar possa raggiungere i 500 km/h sono tanti. In primis bisogna capire come verranno risolti i problemi di trazione dato che l’auto ha 1800 cv e ben 2350 Nm di coppia e ha la sola trazione posteriore.

Secondo, dalla prima immagine diffusa, non sembra che la Missile sia dotata di particolari accorgimenti aerodinamici. Niente alettoni né diffusori ed estrattori dell’aria che indirizzino i flussi attorno alla carrozzeria. Probabilmente ne sapremo di più settimana prossima, quando il Salone di Ginevra aprirà i battenti.

> GUARDA TUTTI I VIDEO DI YELLOW MOTORI SUL CANALE DI YOUTUBE

Articoli precedente

Peugeot Sport: Scalda i motori per il Campionato Italiano Rally 2018

Articolo successivo

Hyundai: la Kona diventa elettrica e si mostra a Ginevra