Home»News»Corea del Sud blocca vendite 10 auto. Multa a Bmw, Porsche e Nissan

Corea del Sud blocca vendite 10 auto. Multa a Bmw, Porsche e Nissan

0
Condivisi
Pinterest Google+

Le vendite di alcuni modelli d’importazione tedeschi e giapponesi, fra questi Nissan Qashqai, Bmw X5M, Porsche Macan S diesel e Infiniti Q50, sono state sospese in Corea del Sud per ordine del ministero dell’Ambiente. Le autorità avevano già multato il gruppo Volkswagen per via del cosiddetto “defeat device” e disposto il divieto di commercializzazione di un’ottantina di modelli dei vari marchi del costruttore tedesco. Poi, sempre in seguito alle verifiche scattate dopo l’esplosione del cosiddetto dieselgate, le autorità locali avevano messo sul banco degli imputati anche Nissan, che aveva respinto ogni addebito.

Adesso in Corea del Sud è scattata una nuova “offensiva”, questa volta legata alla incompleta documentazione relativa alle omologazioni di una serie di veicoli. Oltre al divieto di vendite di 10 auto, le autorità hanno anche sanzionato i costruttori con una multa di 5,7 milioni di euro (7,17 miliardi di Wong). La decisione era stata anticipata in novembre, quando il ministero aveva annunciato il “richiamo” della documentazione delle prime auto, alle quali adesso se ne sono aggiunte altre sei, che potevano ancora venire vendute. Oltre a Nissan Qashqai, Infiniti Q50, Bmw X5M e Porsche Macan S diesel sono coinvolti altri due modelli Porsche. A quanto pare Bmw avrebbe riportato per X5M gli stessi valori di X6M, ma ha spiegato che entrambi i veicoli hanno lo stesso motore. Porsche ha informato che aggiornerà la documentazione, mentre Nissan è ancora oggetto di ulteriori verifiche in Corea del Sud.

Articoli precedente

Infiniti QX50 Concept, il prossimo suv medio premium, a Detroit

Articolo successivo

Mercato Italia 2016, Fiat Panda regina. Jaguar lievita del 200%