Home»Electric»Tesla cerca un sito negli USA e richiama i dipendenti dalla Germania

Tesla cerca un sito negli USA e richiama i dipendenti dalla Germania

0
Condivisi
Pinterest Google+

Se c’è una cosa che non manca a Tesla è la flessibilità. Il costruttore americano di auto elettriche è anche generalmente molto veloce nell’adattarsi alle situazioni. Con il solito tweet, Elon Musk ha ufficializzato che la casa californiana sta cercando una sede per una nuova Gigafactory, sarebbe la quinta.

La nuova fabbrica americana produrrà il Cybertruck

Il nuovo stabilimento di Tesla sorgerà negli Stati Uniti e fabbricherà il pick-up Cybertruck. Il sito sarà nella regione centrale del paese. Il Cybertruck dovrebbe andare in produzione entro la fine del 2021. Il nuovo sito statunitense produrrà anche la Model Y, l’auto che ha costituito il milionesimo esemplare prodotto da Tesla. Tra i criteri più importanti per la scelta del sito ci sono non soltanto i costi della logistica, ma che la disponibilità di mano d’opera qualificata. La tempistica è quasi certamente casuale, ma Tesla ha nel frattempo richiamato degli Stati Uniti una trentina di dipendenti.

La diffusione del coronavirus in Germania preoccupa Tesla

Si tratta del team che sta attualmente lavorando a Berlino. Cioè a pochi chilometri di distanza da dove dovrebbe cominciare la costruzione della prima fabbrica europea. La ragione è la diffusione del coronavirus in Germania. La trentina di lavoratori costituirebbe la maggior parte degli addetti “tedeschi” della casa californiana, quelli che si stanno occupando de definire i progetti per l’avvio dell’iter dei lavori. La bonifica e deforestazione dell’area sono già cominciate.

Articoli precedente

La manutenzione automobilistica ai tempi del coronavirus, cosa si può fare

Articolo successivo

Citroën C5 Aircross: adatta (anche) per gli sportivi