Home»News»Cupra Ateca, l’aggiornato suv ad alte prestazioni guadagna dotazioni

Cupra Ateca, l’aggiornato suv ad alte prestazioni guadagna dotazioni

0
Condivisi
Pinterest Google+
Trecento cavalli erano e 300 restano: i dati tecnici sulla nuova Cupra Ateca a trazione integrale 4Drive non confermano le indiscrezioni che davano come possibile un aumento della potenza del suv ad alte prestazioni del brand di Seat. Questo modello è stato determinante per l’evoluzione del marchio grazie ad un aumento dei volumi del 72% lo scorso anno, tanto da arrivare a vale il 15% dei volumi totali.

Ambizioni premium e optional come i freni Brembo e i terminali Akrapovič

Sviluppata con l’ambizione di avvicinare il segmento premium, la Cupra Ateca offre una dotazione di serie generosa. Che include sedili avvolgenti di tipo bucket, i cerchi in lega Cupra da 19”, le sospensioni DCC e lo sterzo progressivo. A richiesta c’è molto altro, naturalmente. A cominciare dall’impianto di scarico Akrapovič per finire con i freni Brembo ad alte prestazioni. Pur non cambiando nella sostanza, le dimensioni cambiano leggermente. In lunghezza il suv cresce di 10 millimetri (4,386 metri), mentre in altezza scende a 1.599 metri.

Frontale rivisto per il suv ad alte prestazioni Cupra Ateca

L’aggiornata Cupra Ateca dispone tra le altre cose di un ridisegnato paraurti anteriore con fari Full LED e di una calandra che, nella parte inferiore, propone un diffusore in alluminio scuro. Una soluzione, quest’ultima, proposta in tinta scura lucida anche per le modanature laterali, per i mancorrenti al tetto e per i retrovisori esterni che, tra l’altro, ospitano le luci di benvenuto che proiettano il logo di benvenuto “Cupra”. Al posteriore ci sono i quattro terminali di scarico, fari full LED con indicatori di direzione dinamici.

Da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi e nuove soluzioni sul fronte della sicurezza

Il motore della Cupra Ateca è il 2.0 litri turbo benzina da 300 CV e 400 Nm di coppia. La velocità massima è di 247 km/h con uno spunto da 0 a 100 all’ora di 4,9 secondi. La trasmissione è automatica a doppia frizione ed a sette marce. Fra le varie moltiplici soluzioni sul fronte della sicurezza c’è anche il Side Assist, che rileva veicoli fino a 70 metri, con indicazioni tramite un LED nello specchietto. Il suv beneficia anche di una connettività completa e di un nuovo sistema di infotainment da 9,2′‘ con schermo capacitivo.
Articoli precedente

La stima dei concessionari: fatturato in calo di 14 miliardi per il Covid-19

Articolo successivo

Porsche regina dei profitti grazie alla 911. Margini di 16.000 euro per auto