Home»News»Luca de Meo “pilota” Seat al miglior semestre dal 2001

Luca de Meo “pilota” Seat al miglior semestre dal 2001

0
Condivisi
Pinterest Google+

Con 246.500 auto consegnate, Seat ha archiviato il miglior semestre dal 2001. Rispetto allo stesso periodo del 2016, la casa spagnola del gruppo Volkswagen guidata dal manager italiano Luca de Meo (il secondo da sinistra nella foto) ha incrementato i volumi del 13,7%, vale a dire 30.000 veicoli in più. Nel solo giugno, Seat ha immatricolato 42.500 modelli (+12,6%). E con l’arrivo della quinta generazione di Seat Ibiza, che ha appena ottenuto le cinque stelle ai crash test EuroNcap, le cose non possono che migliorare. Anche perché Ibiza è sempre stata la top seller del marchio catalano.

Assieme a Spagna (+21%), primo mercato con 54.100 auto, Regno Unito (+20,5%), Francia (+18%) e Germania (+10%), l’Italia è stata fra i mercati che ha contribuito a questo andamento. Dall’inizio dell’anno nel Belpaese sono state targate 10.500 auto, incluse le Leon consegnate a Polizia e Carabinieri, significano un incremento del 14,6%, ovvero ben più della media (8,9%). Nel solo giugno, Seat ha venduto 1.672 vetture, con una crescita del +25,43% rispetto allo stesso mese del 2016. Fuori dall’Europa, il Messico (12.900 auto) è il quinto mercato in assoluto seguito dalla Turchia, che è il sesto (11.300).

Seat è andata bene anche in un paese tradizionalmente selettivo ed estremamente esigente per via delle condizioni meteo, la Svizzera: +52%. Oltre al suv Ateca sta contribuendo al successo del brand anche l’aggiornata Leon: la nuova Ibizia è ormai in concessionaria, mentre nell’ultimo trimestre è atteso il debutto del suv compatto Arona cui, nel 2018, seguirà il grande suv (anche a sette posti) per il quale è stato promosso un concorso per la scelta del nome. “I positivi risultati commerciali che stiamo riscontrando non sono che i primi frutti di un’offerta di prodotto senza precedenti nella storia della Seat”, ha commentato Gianpiero Wyhinny, direttore di Seat Italia.

Articoli precedente

Altra ondata di richiami per Takata, ma adesso per airbag "a secco"

Articolo successivo

Renault: tutto pronto per il Vertical Summer Tour 2017