Home»News»Diesel in agonia: in Francia vendute più auto a benzina. E Alfa Romeo vola

Diesel in agonia: in Francia vendute più auto a benzina. E Alfa Romeo vola

0
Condivisi
Pinterest Google+

Diesel in agonia: in Francia vendute più auto a benzina. E Alfa Romeo vola

Diesel in agonia in Francia, dove la lunga vita del gasolio sembra avere il fiato corto. Nel 2017, per la prima volta dall’inizio del Terzo Millennio, sono state immatricolate più auto a benzina. Lo rivela l’associazione dei costruttori transalpini, la CCFA, nel bilancio di fine anno. Parigi, del resto, vuole dire addio ai motori a combustione già dal 2025.

Diesel in agonia, ma il mercato ibrido è spumeggiante

Il mercato è cresciuto del 4,7% a quasi 2,111 milioni di nuove immatricolazioni. La quota delle macchine diesel vendute Oltralpe è scesa al 47,29%: era al 52,18% a fine 2016. In termini assoluti, sono state targate 998.124 vettura a gasolio (1.036.777 nel 2016), contro le 1.004.310 a benzina. La flessione del diesel ha sfiorato il 5%. La crescita dei volumi del mercato delle auto a benzina ha sfiorato il 14% arrivando al 47,58%. Nel complesso sono stati consegnati anche quasi 25.000 modelli a zero emissioni, +14,5%. Il maggior tasso di crescita è stata registrato per le ibride: +61% quelle plug-in e +48% le altre. La quota ibrida in Francia vale il 3,8% del mercato. Le elettriche pure coprono l’1,18% della domanda.

Quota PSA e Renault al 54,5%, ma nessuno cresce come Alfa Romeo

I costruttori francesi, cioè PSA Group ed il gruppo Renault, hanno raggiunto il 54,5% di quota. L’industria guidata da Carlos Tavares è cresciuta oltre il doppio della media (+10,3%), quella pilotata da Carlos Ghosn del 3,1%. Nel complesso hanno consolidato la propria posizione sul mercato domestico grazie ad un aumento dei volumi del 6,7%. FCA ha contabilizzato una crescita del 10,2% trascinata da Alfa Romeo. Il Biscione è stato il marchio con il maggior tasso di crescita, quasi +26%, anche se con una penetrazione inferiore al mezzo punto. FCA ha una quota del 4,23% (3,23% la sola Fiat, +9%, stesso incremento di Jeep): nel 2016 era del 4,02%.

Articoli precedente

Prezzi dei carburanti in aumento: di IP e Tamoil gli ultimi rincari del 2017

Articolo successivo

Al cinema con Citroën C3 e Mehari per "Benedetta Follia" di Carlo Verdone