Home»News»Dieselgate, dopo le perquisizioni arrestato un dirigente di Porsche

Dieselgate, dopo le perquisizioni arrestato un dirigente di Porsche

0
Condivisi
Pinterest Google+

Dieselgate, dopo le perquisizioni arrestato un dirigente di Porsche

L’inchiesta sul dieselgate ha portato in carcere un secondo manager del gruppo Volkswagen: si tratta di Jörg Kerner (48), dal 2011 a capo dello sviluppo del powertrain di Porsche. I dipendenti della casa di Zuffenhausen sono stati informati dallo stesso numero uno, Oliver Blume, appena promosso nel board del colosso tedesco.

Mercoledì erano stati perquisiti 10 uffici di Porsche

L’arresto sarebbe stato eseguito per evitare l’inquinamento delle prove ed il pericolo di fuga. Due giorni fa, con un’operazione che aveva coinvolto quasi 200 tra procuratori ed agenti, erano stati perquisiti 10 uffici di Porsche e due di Audi. In passato Kerner aveva lavorato in Audi. L’inchiesta della Procura di Stoccarda coinvolge anche un attuale membro del CdA di del brand premium ed un dipendente. Per via del dieselgate si trova sempre in stato di custodia cautelare anche un altro ex manager di Porsche (e di Audi e Bosch prima), cioè Wolfgang Hatz. Porsche continua a respingere le accuse di un coinvolgimento nello scandalo ed ha assicurato la propria collaborazione alle autorità.

Handelsblatt: “Era un ‘protegè’ dell’ex Ceo Müller”

Nella sua comunicazione ai dipendenti, Blume ha spiegato che la Procura ritiene che i collaboratori e la stessa Porsche fossero a conoscenza delle alterazioni al sistema di abbattimento dei gas di scarico. Ipotesi che, appunto, Blume rifiuta. I motori incriminati sono quelli sovralimentati forniti da Audi, i TDI da 3.0 litri. Secondo i media tedeschi Kerner sarebbe stato molto vicino a Matthias . La versione online del quotidiano Handelsblatt scrive riporta che era un suo “protegé”, un’eventualità che modifica anche il quadro generale in cui è avvenuta l’improvvisa nomina di Herbert Diess ai vertici del gruppo Volkswagen.

Articoli precedente

Presentata la nuova Mercedes Classe A: arriverà in Italia a maggio

Articolo successivo

Citroen C3 Aircross: protagonista della puntata in TV