Home»News»Distrazioni al volante, Hyundai testa cruscotto a due schermi con effetto 3D

Distrazioni al volante, Hyundai testa cruscotto a due schermi con effetto 3D

0
Condivisi
Pinterest Google+

Distrazioni al volante, Hyundai testa cruscotto a due schermi con effetto 3D

Effetto 3D grazie al doppio display: Hyundai ha svelato un possibile nuovo cruscotto ditigale per ridurre le distrazioni al volante. Con il quale introduce anche uno schermo capacitivo con risposta tattile ed un display multistrato. Il costruttore coreano vuole offrire un sistema più intuitivo per limitare il ricorso a pulsanti, bottoni e interruttori vari.

Sperimentazione in corso su una Hyundai i30 di serie

L’inedito cruscotto virtuale di Hyundai è attualmente in corso di sperimentazione su una i30 di serie. Il costruttore, che ha in Germania il proprio quartier generale europeo, ha affidato ad un istituto tedesco l’analisi delle reazioni degli automobilisti. La ricerca viene condotta dal Würzburger Institut für Verkehrswissenschaft (WIVW), l’istituto di Würzburg per la ricerca dei trasporti. Lo scopo è quello di capire le eventuali distrazioni al volante. Si tratta di capire e valutare i benefici di questa innovazione. Hyundai ha già fatto sapere che, allo stato attuale, “i risultati indicano che con il nuovo cockpit di Hyundai le distrazioni sono ampiamente sotto i parametri di sicurezza di riferimento della AAM e della NHTSA“.

Display sovrapposti contro le distrazioni al volante

Un progetto incoraggiante che integra due display sovrapposti montati a 6 millimetri di distanza l’uno dall’altro. L’effetto 3D di questa soluzione consente agli automobilisti di capire immediatamente la rilevanza di una informazione e ridurre le distrazioni al volante, assicura il costruttore. Il conducente riceve informazioni anche attraverso il volante, i cui pochi comandi possono venire regolati e impostati a secondo delle priorità del guidatore. Se e quando il nuovo cruscotto digitale di Hyundai arriverà sul mercato non è ancora dato sapere.

 

Articoli precedente

Delphine Coma assume la direzione della Comunicazione Citroën

Articolo successivo

Byton verso il debutto: già 50.000 prenotazioni per il suv elettrico M-Byte