Home»News»Daimler raggiunge l’Ebit più alto della Germania, oltre 9 mld in nove mesi

Daimler raggiunge l’Ebit più alto della Germania, oltre 9 mld in nove mesi

0
Condivisi
Pinterest Google+

La Germania non dipende dall’industria dell’auto, ma l’industria dell’auto significa molto per la Germania. L’ultima conferma arriva dalla più recente analisi sui bilanci delle prime cento società quotate elaborata dalla società di consulenza Ernst & Young. Magari non sorprende troppo che i tre gruppi tedeschi – Volkswagen, Daimler e Bmw – occupino i primi posti per quanto riguarda il fatturato, almeno tra gennaio e settembre. Decisamente più significativo è il fatto che, almeno sulla base della studio, occupino anche tre dei primi 4 posti per quanto riguarda l’Ebit (risultato ante oneri finanziari), almeno in valori assoluti, e comunque in crescita rispetto al 2015. In genere sono alti i comparti in cui i profitti sono più elevati, anche se per avere i dati percentuali definitivi ci sarà da aspettare ancora qualche settimana.

L’Ebit è schizzato in media del 24% nei primi 9 mesi, raggiungendo un totale di 89,5 miliardi. Daimler è al primo posto con un “margine” di 9,4 miliardi, mentre Volkswagen Group occupa la seconda piazza con 8,6 seguita da Deutsche Telekom con 8,2 e da Bmw con 7,5. Il fatturato delle cento società tedesche quotate è sceso del 2,7% in nove mesi, ma l’Ebit medio è passato dal 5,9 al 7,4% e l’occupazione è salita dell’1,9% (4,8 milioni di lavoratori complessivamente. In termini di volumi, Volkswagen Group, Daimler e Bmw sono ai primi tre posti. La società di consulenza non sembra troppo ottimista per il futuro, sul quale incombono sia la politica del presidente americano designato Donald Trump, sia la Brexit.

Articoli precedente

Richiamo per 200.000 Bmw in Cina, sempre per gli airbag Takata

Articolo successivo

Ottavo rincaro Esso in due settimane: 1 cent in più su verde e diesel