Home»News»Mercedes rilancia l’EcoBonus: fino a 4.500 euro per la conversione “green”

Mercedes rilancia l’EcoBonus: fino a 4.500 euro per la conversione “green”

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mercedes rilancia l’EcoBonus: fino a 4.500 euro per la conversione “green”

La conversione verde paga: Mercedes la premia con un EcoBonus di 4.000 euro. Che può salire a 4.500 in caso di rottamazione di un’auto a gasolio (di qualsiasi marca) da Euro1 a Euro3. La casa con la Stella rilancia fino al 31 marzo gli incentivi che già avevano ottenuto un alto gradimento nel 2017.

Ulteriore contributo di 500 euro per la rottamazione di EU1, EU2, EU3

La novità di rilievo per gli automobilisti è il significativo aumento dell’EcoBonus, che lo scorso anno arrivava a 2.400 euro. Chi sceglie di passare da un modello a gasolio da EU1 a EU4 ad uno equipaggiato con le nuove generazioni di motori diesel e benzina Euro 6, ibridi ed elettrici del costruttore di Stoccarda beneficia di un incentivo di 4.000 euro. Il contributo può salire di altri 500 in caso di permuta di una macchina “vecchia”. La nuova campagna è cumulabile con tutte le iniziative commerciali in corso. L’iniziativa, spiega la filiale italiana di Daimler, “sottolinea ancora una volta l’impegno del Gruppo nella ricerca di soluzioni in grado di rendere la mobilità sempre più sostenibile”.

EcoBonus e risparmi fino a 3.300 euro sul carburante

Per ottenere l’EcoBonus basta è andare in uno dei concessionari Mercedes con la propria auto usata (intestata a proprio nome da almeno sei mesi). Sulle auto da rottamare (EU1, EU2, EU3) non c’è trattativa, ma solo un ulteriore “premio” di 500 euro, mentre sulle EU4 ci sarà una negoziazione tra cliente e rivenditore. Mercedes rivendica la maggiore efficienza della rinnovata gamma di motori Euro 6. E come esempio cita la percorrenza della nuova Classe E 220d che nel ciclo misto è accreditata di oltre 25 km/l contro i 16 della 220 CDI EU4. “Un gap importante nei consumi”, precisa il costruttore. Che ricorda come su una percorrenza di 100.000 chilometri significhi un risparmio di almeno 3.300 euro sul rifornimento. E tra l’altro anche a fronte di una potenza di 44 CV in più: adesso 194, prima 150.

Articoli precedente

La buona notizia del giorno: Esso abbassa il prezzo del GPL

Articolo successivo

Dal teaser al rendering: la quarta generazione del suv Hyundai Santa Fe