Home»News»Emissioni manipolate, Winterkorn si è dimesso

Emissioni manipolate, Winterkorn si è dimesso

0
Condivisi
Pinterest Google+

Martin Winterkorn si è dimesso da numero uno di Volkswagen Group dopo lo scandalo delle emissioni manipolate dei motori a gasolio. “Sopravvissuto” allo scontro di potere con il patriarca Ferndinand Piech, il 68enne manager che arrivava da Bosch ed era poi passato ad Audi prima di assumere le redini del più grande costruttore europeo, ha dovuto rassegnare le dimissioni. Ieri aveva assicurato di non volerlo fare dopo essersi scusato per l’accaduto, ma oggi dopo il l’incontro straordinario dei vertici del Consiglio di Sorveglianza del gruppo la sua posizione è cambiata.

Per il momento non si sa ancora chi gli succederà, ma di sicuro avrà un compito difficile e cioè quello di recuperare la credibilità perduta non solo negli Stati Uniti, dove è stata svelata la “frode”, ma in tutto il mondo. Winterkorn è stato il manager che ha portato il gruppo a superare, per la prima volta nella storia, i 200 miliardi di euro di fatturato. Nel primo semestre 2015, Volkswagen Group aveva anche festeggiato il sorpasso su Toyota diventando così la prima industria europea dell’auto a comandare la classifica di vendite. Un primato destinato a durare assai poco.

Articoli precedente

Hyundai, lavoratori di nuovo in sciopero

Articolo successivo

Suzuki al 4X4 FEST di Carrara: Vitara S in anteprima italiana