Home»News»Emissioni, la KBA ordina a Daimler il richiamo di altre 170.000 auto diesel

Emissioni, la KBA ordina a Daimler il richiamo di altre 170.000 auto diesel

0
Condivisi
Pinterest Google+

Daimler deve richiamare 170.000 veicoli a gasolio a marchio Mercedes nell’ambito delle campagne collegate al dieselgate ed alle emissioni fuori norma. Il costruttore tedesco rispetterà l’ordine della KBA, l’ufficio federale dei trasporti, ma ha anticipato che farà ricorso. Le autorità contestano a Daimler di aver impiegato dispositivi illeciti legati per contenere le emissioni solo in determinate condizioni.

Le auto Euro5 coinvolte dal nuovo richiamo sono fuori produzione

Nessuno dei modelli coinvolti dal richiamo è più in produzione. Si tratta di versioni equipaggiate con motori Euro5 delle Classi A, B, C, E e S. Poco più di un terzo, 60.000 unità, è stato commercializzato sul mercato domestico, in Germania. Il richiamo è sostanzialmente l’estensione della campagna imposta dalla KBA lo scorso anno per la GLK. La casa di Stoccarda ha confermato la propria collaborazione con le autorità, ma ha respinto la tesi secondo cui i propri dispositivi siano contrari alla legge.

Daimler ha già dovuto richiamare 1,4 milioni di Mercedes per le emissioni

Già lo scorso anno, all’epoca dell’annuncio relativo alla GLK, la stessa Daimler aveva anticipato che il medesimo sistema dichiarato illecito era installato su altri modelli. In sintesi: quella attuale non costituisce una eventuale nuova violazione e per questo la società esclude anche ricadute sul bilancio. Tuttavia, con questo nuovo richiamo aumenta ulteriormente il numero dei veicoli di Mercedes coinvolti nel dieselgate: si tratta di oltre 1,4 milioni di esemplari, 820.000 dei quali venduti fuori dalla Germania.

Articoli precedente

GTS, Gran Tour in Sicily: ecco la vacanza per gli amanti dei motori

Articolo successivo

BMW Serie 7 “40 Years Edition” : un’esclusiva variante dell’ammiraglia