Home»News»Esterni “italiani” anche per la Hyundai i30, per la prima volta mild hybrid

Esterni “italiani” anche per la Hyundai i30, per la prima volta mild hybrid

0
Condivisi
Pinterest Google+

Esterni “italiani” anche per la Hyundai i30, per la prima volta mild hybrid

Dopo la i10, anche la nuova Hyundai i30 ha gli esterni disegnati da un italiano, il 30enne Marco Gianotti (nella foto), che arriva dello IED di Torino. Il rivisitato modello è uno di quelli che il costruttore coreano porta al Salone di Ginevra. La compatta sarà disponibile come berlina, fastback e wagon, quest’ultima a partire dall’estate per la prima volta anche come N Line. Questa variante non di distingue solo esteticamente, ma ha anche una differente messa a punto di sospensioni e sterzo.

 

Cerchi fino a 18 pollici e tre nuove colori per la carrozzeria

La Hyundai i30 sarà anche ibrida a 48 Volt. Secondo Andreas Christoph Hofmann, vice presidente marketing e prodotto della filiale europea, la vettura “risponde alle esigenze dei nostri clienti a un prezzo davvero interessante”. Almeno per il momento tuttavia, non esistono dettagli circa il listino. Disponibile con cerchi di dimensioni comprese fra i 16 ed i 18 pollici, la Hyundai i30 avrà tre nuove tinte di carrozzeria (9 in totale): il Dark Night, il Silky Bronze ed il Sunset Red.

Motori a tre e quattro cilindri e tecnologia a 48 volte anche per il diesel

La gamma dei propulsori è stata ampliata con l’inserimento di unità ibride per limitare consumi ed emissioni. La tecnologia mild hybrid è stata applicata al tre cilindri T-GDI da 1.0 litri da 120 CV, alla stessa unità a quattro cilindri da 1.5 litri con 160 CV ed al motore diesel da 1.6 litri da 136 CV. Tutti si possono avere con la trasmissione manuale a 6 marce (sul millecinquecento benzina è iMT) o con la trasmissione automatica a 7. La Hyundai i30 sarà commercializzata ancora con il millesei a gasolio da 115 CV. Il costruttore promette per la i30 una “connettività all’avanguardia”.

Hyundai i30 con ricarica wireless e compatibilità Android Auto e Apple CarPlay

L’infotainment include tra l’altro con un nuovo cluster digitale da 7 pollici e un inedito navigatore a sfioramento da 10,25. Sull’auto coreana ci saranno anche la ricarica wireless e la piena compatibilità con Android Auto e Apple CarPlay. Per la prima volta sarà anche equipaggiata con la tecnologia Bluelink fornita con un abbonamento gratuito di cinque anni. Come la i10, anche la i30 viene accreditata di uno dei più avanzati sistemi di sicurezza attiva e di guida assistita, ossia lo Hyundai SmartSense.

Articoli precedente

Chevrolet Menlo, il crossover del Cravattino basato sulla Bolt per la Cina

Articolo successivo

"Braccio di ferro" sui prezzi: le quotazioni crollano, i listini non cambiano