Home»News»EUROPA/ Bene luglio, male agosto: flessione 5,2% in 8 mesi

EUROPA/ Bene luglio, male agosto: flessione 5,2% in 8 mesi

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bruxelles (Belgio) – In agosto, il mercato dell’auto nuova ha perso il 4,9%, la stessa quota di Fiat Group Automobiles, anche se la sola Fiat ha ceduto “solo” lo 0,7% (aumentando così la quota dal 4,7% dell’agosto del 2012 al 4,8% di quello di quest’anno).

Da inizio anno, secondo i dati diffusi dall’Acea, la flessione a livello europeo è del 5,2%. Il +5% di luglio (quando c’era stato un giorno lavorativo in più: ad agosto era uno in meno) era stata solo un’illusione. Lo scorso mese nei paesi Ue più quelli dell’Efta sono state immatricolate poco meno di 687.000 vetture (in luglio erano state quasi 1,021 milioni). All’Italia spetta il poco invidiabile primato di essere stato l’unico fra i grandi mercati a cedere terreno anche in luglio. In agosto, con la solita eccezione del Regno Unito, sono calati i mercati di Germania, Francia, Spagna e, naturalmente, Italia. Dall’inizio dell’anno, il calo più vistoso è quello della Francia: -9,8%. Solo dopo c’è l’Italia con il suo -9%.

I gruppi che hanno evitato il segno “meno” in agosto sono Renault (con Dacia a +15,7%), GM (con Chevrolet a +18,4%), Bmw (con Mini a +12,3%), Daimler (solo Mercedes-Benz è positiva: +8,5%) e Jaguar Land Rover (+63% di Jaguar, mentre Land Rover è in calo). Positive anche Volvo e Mazda (addirittura +32%). Da inizio anno, il gruppo Fiat ha perso l’,8,9% con una quota del 6,2% (un anno fa, dopo 8 mesi, era del 6,5%). Volkswagen group, nonostante le perdite di tutti marchi ad eccezione di Seat, registra una flessione del 4,8% ma una crescita delle penetrazione (dal 24,9% al 25%). Daimler (+3,7%, grazie ai volumi di Mercedes-Benz) e JLD (+10%) sono i soli gruppi a vantare un bilancio positivo da gennaio in poi: anche altri hanno aumentato la quota, ma nessun altro è cresciuto anche nei volumi. Positive da inizio anno anche Mazda (+11,1%) e Kia (+0,4%).

Articoli precedente

ALFA ROMEO/ Listino italiano di Alfa 4C parte da 53.000 euro

Articolo successivo

CARBURANTI/ Nuovo taglio del prezzo della benzina di Eni ed Esso