Home»News»Niels van Roij rivisita la Breadvan del 1962 con la Ferrari 550 Maranello

Niels van Roij rivisita la Breadvan del 1962 con la Ferrari 550 Maranello

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il designer olandese Niels van Roij regala qualche emozioni ai fan della casa del Cavallino Rampante con la sua rivisitazione della Ferrari 550 Maranello in versione Breadvan (la definizione della stampa soprattutto britannica), così come quella del 1962. La vettura era stata realizzata all’epoca dalla Scuderia Serenissima: era la Ferrari 250 GT Berlinetta SWB.

Sotto il cofano il V12 da 5.5 litri da 485 CV e 580 di coppia

Sotto il cofano montava il 3.0 litri V12 da 293 CV. L’omaggio del designer è un modello unico al quale il suo studio ha lavorato per due anni. Il solo pezzo originale visibile della Ferrari 550 Maranello originale è parabrezza. La carrozzeria, realizzata dall’officina Bas van Roomen, è completamente nuova ed è interamente in alluminio. In realtà, anche il motore pare essere lo stesso, ossia il V12 da 5.5 litri da 485 CV e 580 Mn di coppia massima. Non è invece chiaro se le prestazioni siano identiche, dato che l’aerodinamica è differente.Ferrari 550 Maranello Breadvan

 

“Un privilegio” lavorare alla Ferrari 550 Maranello Breadvan

Sul modello offerto tra il 1996 ed il 2001, raggiungeva i 320 orari di velocità con uno spunto da 0 a 100 di 4,5 secondi. Il nome del proprietario dell’esclusivo modello è ignoto, ma di sicuro la Ferrari 550 Maranello Breadvan è riuscita bene. Quanti chilometri sia poi realmente destinata a percorrere non è dato sapere. In ogni caso monta ammortizzatori Koni e pneumatici Vredestein Ultratec Vorti+ messi a punto in via esclusiva. I sedili sono in Alcantara Blu e il tricolore ricorre spesso. “È stato un privilegio aver potuto celebrare la Breadvan del ’62 attraverso questo modello omaggio”, ha commentato Niels van Roij.

Articoli precedente

Veicoli Commerciali Ford primi in Europa e da record in Italia nel 2020

Articolo successivo

PSA, vendite di auto elettriche a batteria lievitate del 1300% nel 2020