Home»News»Automotive: Ferrari resta il brand più forte al mondo

Automotive: Ferrari resta il brand più forte al mondo

2
Condivisi
Pinterest Google+

Per una volta, il cuore e il portafogli parlano la stessa lingua: nel campo dei motori, infatti, Ferrari è di sicuro il marchio più famoso e amato dagli appassionati, ma ora a questo primato se ne aggiunge un altro. Il Cavallino Rampante, infatti, è stato incoronato brand più forte al mondo nel settore delle auto.

La forza del nome e del marchio. Se la Ferrari è l’auto più famosa al mondo è sicuramente merito delle componenti ingegneristiche, del design, del motore e dell’esclusività che la contraddistinguono da sempre, ma anche di un fascino indescrivibile a parole. E questo vale sia per gli appassionati di motori che per la finanza, a quanto pare.

La Rossa sopravanza. Secondo l’ultima edizione di Brand Finance, la classifica annuale dei cento marchi più importanti al mondo, nel settore delle quattro ruote non c’è storia: il Cavallino Rampante è di gran lunga al primo posto, con un punteggio in crescita rispetto alla rilevazione precedente. In dettaglio, la casa di Maranello ha conquisto un totale di 91,9 punti (tre in più sul 2016) e un rating pressoché perfetto, pari a “AAA+”.

La classifica dei brand. A completare il podio ci sono Porsche, che con 86 punti e il rating “AAA” conquista la seconda posizione, e Volkswagen che si ferma a 84,9 punti. In termini di valore assoluto, però, si segnala la performance di Toyota, il cui valore è stimato in 46,3 miliardi di euro, con un incremento del 7% soltanto nell’ultimo anno, il che ha permesso al marchio giapponese di mettersi alle spalle rivali come BMW (37,1 miliardi) e Mercedes (35,5 miliardi).

Il rafforzamento di Ferrari. Tornando alla Ferrari, gli analisti hanno segnalato come fattore di crescita anche la politica di aumento della produzione realizzata nell’era Marchionne, che ha portato un incremento nelle unità prodotte (da 7 mila a 9 mila unità) e un rafforzamento del valore del brand del 40%, a 6,15 miliardi, senza però inflazionare il marchio in modo eccessivo.

Realizzare il sogno. La Ferrari, infatti, resta ancora una vettura esclusiva e irraggiungibile per molti. Almeno se parliamo di acquisto, perché invece esiste una concreta possibilità di girare in pista al volante di un modello della Scuderia di Maranello: parliamo dei pacchetti proposti da Rse Italia, società di noleggio di supercar, che dispone di un garage di lusso di cui, oltre appunto alla Ferrari, fanno parte anche Porsche, Lamborghini e Maserati. Una volta scelta l’auto su cui testare le proprie capacità di guida, si può scegliere una delle tante piste presenti in catalogo, tra cui citiamo anche l’Autodromo di Adria, in provincia di Rovigo.

L’impianto di Adria. Questo impianto infatti presenta alcune caratteristiche molto peculiari: innanzitutto, è un complesso funzionale adatto a tutte le esigenze degli appassionati di motori, e promuove anche challenge automobilistici. Inoltre, è l’unica pista al mondo a vantare un paddock coperto: l’area retrobox è tutta indoor, per mettere al riparo i driver da ogni tipo di intemperie climatiche, grazie a una copertura in acciaio a campata unica con un arco di cinquanta metri.

Il disegno della pista. Dal punto di vista del design, invece, il tracciato si snoda su una superficie non particolarmente estesa, che aiuta ad esaltare la capacità di guida tra curve e frenate: la pista è contorta, con due rettilinei raccordati da tornanti e curve, espressamente realizzate con raggi di curvatura differenti in modo da favorire l’alternanza delle tecniche al volante. Inoltre, sempre per scelta non sono presenti chicane artificiali e curve regolari in sequenza: in questo modo, secondo i gestori dell’impianto si aumentano il gusto della guida e il senso dello spettacolo.

Articoli precedente

Tom Tom come Johnny Stecchino, problema di Palermo è il traffico

Articolo successivo

Nuova Kia Rio: strizza l'occhio ai giovani