Home»News»Ferrari F12tdf: 780 cv e soli 799 esemplari per il nuovo bolide di Maranello

Ferrari F12tdf: 780 cv e soli 799 esemplari per il nuovo bolide di Maranello

0
Condivisi
Pinterest Google+

Solo 799 esemplari, tante (poche) saranno le Ferrari F12tdf che usciranno dalla fabbrica di Maranello. Una nuova serie limitata su base F12 Berlinetta che rende omaggio al Tour de France automobilistico vinto dal 1956 al 1959 dagli equipaggi  De Portago-Nelson e Gendebien-Bianchi al volante della Ferrari 250 GT Berlinetta. Un modello storico a cui la F12tdf trae ispirazione per alcune soluzioni estetiche come le prese d’aria sopra il passaruota posteriore.

Della “normale” F12 Berlinetta, la F12tdf conserva la meccanica, a cominciare dal possente 6.3 V12 che è stato rivisto per raggiungere 780 cv e 705 Nm di coppia. E, grazie a una cura dimagrante per l’utilizzo di di diverse componenti in fibra di carbonio, vede il peso complessivo scendere di 110 kg. Il risultato sono prestazioni a dir poco sbalorditive: la Ferrari F12tdf accelera da 0 a 100 km/h in soli 2,9 secondi, raggiunge in 200 km/h e 7,9″ e, sulla pista di Fiorano, gira con un tempo di 1’21”: due secondi più velocemente della meno potente, ma anche più compatta e agile, Ferrari 488 GTB.

Una performance notevole, merito anche dell’attento studio sull’aerodinamica e delle inedite ruote posteriori sterzanti. I tecnici della Ferrari dichiarano che rispetto alla F12 Berlinetta, il carico aerodinamico è aumentato dell’ 87%. Per esempio, a 230 km/h la F12tdf è in grado di esercitare una forza di 230 kg (contro i 107 della Berlinetta). Mentre il Passo Corto Virtuale, come viene chiamato a Maranello il sistema di ruote posteriori sterzanti a controllo elettronico, permette di rendere più agile l’auto negli ingressi curva, senza nulla togliere alla stabilità sul veloce.

 

Articoli precedente

Eni e TotalErg abbassano prezzi di benzina e diesel. Aumenti Esso

Articolo successivo

Doppia anima per nuova DS4, berlina e ora anche crossover