Home»News»Il piano di Ford per il lavoro: 7.000 posti in meno. “Colletti bianchi” a rischio

Il piano di Ford per il lavoro: 7.000 posti in meno. “Colletti bianchi” a rischio

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il piano di Ford per il lavoro: 7.000 posti in meno. “Colletti bianchi” a rischio

Tempi duri anche per i colletti bianchi: entro settembre Ford vuole sopprimere 7.000 posti di lavoro. La gran parte verranno eliminati in Europa, perché negli USA dovrebbero venirne sacrificati “solo”. 2.300. L’Ovale Blu, che in gennaio aveva annunciato una importante ristrutturazione, ha delineato (almeno in parte) il piano dei tagli.

Risparmi stimati nell’ordine di 600 milioni di dollari l’anno

Jim Hackett, il nuovo Ceo, vuole ridurre soprattutto i costo amministrativi. Per questo i colletti bianchi rischiano più di quelli blu, che verranno comunque penalizzati dai piani di cooperazione di Ford. L’Ovale Blu ha del resto anche già previsto una revisione della propria gamma per puntare solo sui modelli più redditizi abbandonando, almeno in Europa, il segmento A. L’obiettivo del secondo costruttore americano è quello di risparmiare almeno 600 milioni di dollari l’anno: una cifra imponente.

Hackett, il Ceo di Ford, ha spiegato il piano ai dipendenti

In una lettera ai dipendenti, Hackett avrebbe spiegato le ragioni del forte ridimensionamento. “Per avere successo in un comparto industriale altamente competitivo come questo – scrive il Ceo – ed essere vincenti come Ford in un futuro che si sta trasformando molto velocemente, dobbiamo ridurre la burocrazia e responsabilizzare i manager affinché assumano velocemente le decisioni e abbattere i costi”.

Articoli precedente

Meno nove: la prima Ferrari ibrida stradale debutta il 31 maggio

Articolo successivo

Hyundai e Nexo depurano l'ambiente con "Smart Air Purification" e filtri