Home»News»Ford Go Electric 2020: il tour itinerante è partito da Londra

Ford Go Electric 2020: il tour itinerante è partito da Londra

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ford Go Electric, l’installazione con sessioni interattive per approfondire il tema dell’elettrificazione toccherà, nel corso del 2020, le principali capitali europee. Partito da Londra, all’ombra del famoso Marble Arch, il roadshow ha l’obiettivo di raccontare il percorso di evoluzione che il marchio ha intrapreso. In Europa, i consumatori potranno scegliere tra 18 veicoli elettrificati Ford, entro la fine del 2021, di cui 14 previsti entro la fine di quest’anno, grazie a un investimento, a livello globale, di 11 miliardi di dollari.

I veicoli elettrificati Ford utilizzano una gamma di tecnologie di propulsione, tra cui l’EcoBoost Hybrid da 48 volt, l’Hybrid, il Plug-In Hybrid e il Full Electric. L’Ovale Blu ha stimato che l’elettrificazione dei modelli più apprezzati come Fiesta, Focus e Kuga farà risparmiare, ogni anno, ai clienti europei, oltre 30 milioni di euro di carburante. I veicoli completamente elettrici e quelli ibridi plug-in saranno supportati dall’ecosistema Ford Charging Solutions, che garantirà un accesso continuo e integrato alla ricarica domestica e pubblica in tutto il Vecchio Continente.

Ford Go Electric

La clientela è pronta per il (grande) cambiamento?

A questo punto sorge spontanea una domanda. Se da un lato, il costruttore (insieme a molti altri) si sta preparando al meglio per il grande cambiamento di mobilità, la gente “comune” è pronta a passare all’elettrico? A tal proposito, un recente sondaggio ha rivelato che tre persone su quattro aspirano a possedere un veicolo elettrificato. Quasi la metà di questo campione (45%) afferma che non fermarsi per il rifornimento di carburante è un vantaggio del possederne uno. Tuttavia, il 40% delle persone afferma di avere scarsa o nessuna conoscenza dei veicoli elettrici. Il che non renderà immediato il passaggio dalla stazione per il rifornimento di carburante alla presa di corrente per la ricarica. Quasi la metà (49%) dei consumatori classifica la mancanza di punti di ricarica tra le loro principali perplessità sull’acquisto di un veicolo elettrico.

Proprio per questo motivo la Ford è un membro fondatore della partnership IONITY. Realtà che mira a costruire 400 stazioni in importanti località europee entro fine anno, con una capacità di ricarica da 350 kW.  “Ford è in prima linea in questo cambiamento e ci impegniamo a fornire a tutti i nostri clienti la più ampia scelta di opzioni di elettrificazione”, ha affermato Rowley, presidente di Ford Europe. “L’infrastruttura è fondamentale per aiutare i consumatori ad avere la fiducia necessaria per approcciarsi all’elettrificazione, ma non possiamo farlo da soli. Gli investimenti da parte di tutte le principali parti interessate nel Regno Unito e in Europa sono, oggi, più importanti che mai”.

Entro la fine del 2022, i propulsori elettrificati dovrebbero rappresentare più della metà delle vendite Ford, creando un punto di svolta nel processo di elettrificazione. Si stima che, per quella data, saranno state vendute 1 milione di automobili dell’Ovale Blu elettrificate.

Articoli precedente

Elfyn Evans domina il Rally di Svezia e raggiunge Neuville al comando

Articolo successivo

Mototurismo: tre accessori fondamentali per i lunghi viaggi