Home»News»FORD/ Mondeo, la prova su strada

FORD/ Mondeo, la prova su strada

0
Condivisi
Pinterest Google+

La quarta generazione della Ford Mondeo è finalmente arrivata in Europa. “Finalmente” perché questo modello sarebbe dovuto sbarcare nelle nostre concessionarie già due anni fa (la “gemella” Fusion, destinata agli USA, è presente in listino dal lontano 2012) ma a causa della crisi la Casa statunitense si è ritrovata costretta a spostare la produzione della sua berlina dallo stabilimento belga di Genk (chiuso improvvisamente per ragioni economiche) a quello spagnolo di Valencia.
 
Un lungo ritardo che ha permesso però di migliorare ulteriormente i contenuti di questa “segmento D” che proverà a rubare clienti alla Volkswagen Passat e che in Italia cercherà di conquistare le flotte aziendali e gli autonoleggi (che nel nostro Paese rappresentano il 75% delle vendite totali di questa categoria di vetture).
 
Il punto di forza della nuova Ford Mondeo? Senza dubbio lo stile, caratterizzato dal frontale aggressivo inaugurato dalla Fiesta e ispirato alle supercar dell’Aston Martin. Lunga quasi 4,90 metri, sarà disponibile a partire da gennaio 2015 (ordini già aperti) in tre varianti di carrozzeria: berlina a quattro o a cinque porte (dal design praticamente identico) estation wagon. La familiare dovrebbe raccogliere l’85% delle preferenze complessive.
 
L’abitacolo offre un mare di spazio per cinque passeggeri e anche il bagagliaio non scherza visto che può vantare una capienza di 550 litri che diventano 1.446 quando si abbattono i sedili posteriori (525/1.630 per la SW). Capitolo finiture: i materiali sono solidi e gradevoli alla vista ma non avrebbe guastato un impiego più massiccio di plastiche “soft” sulla plancia (un po’ troppo sobria nel design).
 
La dotazione di sicurezza della Ford Mondeo è ricca quanto quella delle rivali ma spulciando nel listino degli optional è impossibile non apprezzare le cinture di sicurezza posteriori con airbag incorporato: costano 250 euro e in caso di scontro si gonfiano per ridurre i traumi nella zona del busto degli occupanti.
 
Anche l’offerta di elettronica a bordo è di alto livello: tra i dispositivi più interessanti segnaliamo il cruise control attivo, il controllo del mantenimento della carreggiata, la frenata automatica, il parcheggio automatico, la lettura della segnaletica stradale e il sistema di infotainment Sync 2 con touchscreen da 8”.
 
La gamma motori al lancio della Ford Mondeo è composta da sei unità Euro 6: tre turbo Ecoboost a benzina (1.5 da 160 CV e 2.0 da 203 e 240 CV), un 2.0 aspirato “mild hybrid” da 187 CV e un 2.0 turbodiesel TDCi da 150 e 180 CV. Ad aprile vedremo la trazione integrale, il 1.0 sovralimentato Ecoboost da 125 CV e altri due propulsori a gasolio (1.5 da 120 CV e 2.0 biturbo da 210 CV).

Autore

Asapress

Asapress

Articoli precedente

SUZUKI/ "Porte aperte" nel week end per S-Cross

Articolo successivo

TOYOTA/ Sistema ibrido anche per le citycar, Aygo in Europa