Home»News»Ford Mustang 2018: il restyling della sportiva americana

Ford Mustang 2018: il restyling della sportiva americana

0
Condivisi
Pinterest Google+

Ford Mustang 2018: il restyling della sportiva americana

La Ford Mustang 2018 è una della novità più attese dagli appassionati di auto sportive. In vendita dall’inizio del prossimo anno, debutta nella versione per il mercato europeo al Salone di Francoforte. Esteticamente l’auto cambia poco, ma migliorano le dotazioni e ci sono importanti novità per quanto riguarda i motori.

Da un punto di vista visivo,  cambiare è soprattutto il frontale, ora più aggressivo. Merito della linea del cofano più bassa, delle prese d’aria ridisegnate e dei nuovi fari full-led. Rivisto è anche il posteriore: cambiano il fascione e l’estrattore dell’aria.

> Leggi anche: Ken Block e la sua Ford Mustang da 1400 cv

Le modifiche più importanti apportate alla Ford Mustang 2018 sono però sotto il cofano. Il 5.0 V8 della versione GT guadagna infatti 29 cv per una potenza complessiva di 450 cv. Il 2.3 quattro cilindri turbo vede la potenza scendere da 313 a 290 cv, per le modifiche necessarie a superare i nuovi standard di omologazione.

Più elettronica e cambio automatico a 10 rapporti

Per entrambi i motori della Ford Mustang 2018 è disponibile adesso un nuovo cambio automatico a 10 rapporti. La nuova trasmissione sostituisce il precedente cambio a 6 rapporti, e secondo Ford migliora l’efficienza. Diminuiscono i consumi e aumenta la reattività del motore grazia al maggior numero di rapporti disponibili. Tradotto, su strada si dovrebbe avere inserito sempre la marcia giusta.

Per un comportamento stradale ancora più efficace debuttano ammortizzatori a controllo elettronico e due nuove modalità di guida. Sono la “Drag Strip”, praticamente un lauch control che permette partenze a razzo. E la “MyMode” attraverso la quale il guidatore può scegliere a proprio piacimento i diversi parametri dell’auto.

Ford Mustang 2018: ora è più tecnologica

Sportiva, ma anche sicura, la Ford Mustang 2018 diventa anche più “civile”. Con la funzione Good Neighbour è infatti possibile regolare l’impianto di scarico per non infastidire i vicini di casa. Il sistema di infotainment viene aggiornato al Sync 3, che integra le funzioni Apple CarPlay e Android Auto.

Mentre sul fronte della sicurezza l’equipaggiamento viene arricchito con nuovi e più evoluti dispositivi. Sono il cruise control adattivo, il sistema che mantiene in carreggiata l’auto e quello di frenata d’emergenza con riconoscimento dei pedoni.

 

 

Articoli precedente

Mercedes-AMG Project ONE: una F1 stradale al Salone di Francoforte

Articolo successivo

Nuova BMW X3: cresce in tutto, ma non nel peso