Home»News»FORD/ Raggiunto accordo per acquisto impianto rumeno

FORD/ Raggiunto accordo per acquisto impianto rumeno

0
Condivisi
Pinterest Google+

ROMA – Ford ha raggiunto un accordo con il Governo Rumeno per l’acquisto dell’impianto produttivo di Craiova nella parte sud-est del paese. L’obiettivo dell’accordo è quello di trasformare l’impianto in un punto di riferimento per l’intero settore produttivo dell’Europa centrale. La produzione annua prevista sarà di oltre 300.000 veicoli e motori Ford, interamente prodotti in Romania. Il Governo rumeno percepirà 57 milioni di euro da Ford per la cessione delle sue quote azionarie e Ford trasferirà ad una nuova compagnia alcune zone dell’impianto che non serviranno per la produzione industriale. Ford intende investire 675 milioni di euro nella ristrutturazione dell’impianto e, a partire dal 2012, è previsto un investimento annuo di circa un miliardo di euro a sostegno delle attività industriali di Craiova. Il numero attuale di operai, pari a 3.900 unità, verrà raddoppiato grazie all’investimento Ford, raggiungendo le 7000 unità. L’acquisto dell’impianto sarà ratificato dal Governo Rumeno attraverso una legge speciale il cui iter di approvazione avrà inizio già nelle prossime settimane. Nel documento tecnico presentato all’Autorità Rumena per il Recupero dei Beni Statali in occasione dell’inizio delle trattative, Ford afferma che: Craiova costituisce un elemento chiave per incrementare le vendite Ford in Europa e superare i 2 milioni di unità; Craiova sarà incorporata nell’organizzazione Ford Motor Company; l’ovale blu ha grandi progetti di sviluppo per la fabbrica di Craiova; Ford si impegna a tutelare con ogni mezzo l’incolumità degli operai e ad assicurare un ambiente di lavoro a basso fattore incidentale; è previsto un incremento delle risorse umane; si procederà alla scelta di fornitori locali per diminuire le problematiche correlate a trasporti ed approvvigionamenti; Ford, da sempre attenta alle tematiche sociali, si impegna a garantire le pari opportunità all’atto della selezione del personale; l’azienda intende lavorare a stretto contatto con le associazioni che rappresentano i lavoratori.

Articoli precedente

SICUREZZA/ Bacardi e Schumacher insieme contro l’accoppiata mortale guida-alcool

Articolo successivo

VOLKSWAGEN/ Nel 2008 la parola d'ordine è Bluemotion