Home»News»Ford Sleep Suit: una tuta che simula i colpi di sonno durante la guida

Ford Sleep Suit: una tuta che simula i colpi di sonno durante la guida

1
Condivisi
Pinterest Google+

Ford Sleep Suit: il legame tra disturbi del sonno e sicurezza alla guida

Il World Sleep Day è la Giornata Mondiale del Sonno, che, dal 2008, ricorre ogni anno il venerdì prima dell’Equinozio primaverile. Si pone l’obiettivo di sensibilizzare le persone sui problemi legati al sonno. Un tema molto caro non solo ai medici ma anche a grandi realtà, come la Ford.

L’intento, è quello di indagare l’importante relazione tra l’eccessiva stanchezza, dovuta alla mancanza di sonno e la sicurezza alla guida, sotto i diversi punti di vista medico, legale e sociale. Infatti, non sottovalutare la stanchezza, guidare in condizione di eccessiva sonnolenza, può essere pericoloso tanto quanto farlo in stato di ebrezza. Gli esperti confermano che la stanchezza costituisce uno dei maggiori fattori di rischio ed è la causa di 1 incidente su 5. Rimanere svegli per più di 18 ore, può avere sul corpo gli stessi effetti dell’assunzione eccessiva di alcool.

A tale proposito, Ford ha chiesto ai suoi esperti di creare la nuova Ford Sleep Suit che consente, a chi la indossa, di sperimentare gli effetti della stanchezza eccessiva. L’elemento fondamentale della nuova Suit è costituito da speciali visori che simulano lo stato di eccessiva stanchezza, inclusi i brevi addormentamenti, i così detti micro-sonni, che ne costituiscono un effetto incontrollabile. Al volante, i micro-sonni possono provocare periodi di guida di 10 secondi o più, “totalmente al buio” durante i quali vengono percorsi centinaia di metri. E la cosa preoccupante è che, in seguito, potrebbe non esserci alcun ricordo di quanto accaduto.

Connessi a una app per smartphone, i visori possono essere impostati per simulare un improvviso blackout del cervello. L’effetto di annebbiamento della vista o di “totale buio”.  Per una frazione di secondo, fino a un massimo di 10 secondi. I visori, indossati insieme al resto della speciale attrezzatura (peso totale di più di 18 kg) creano l’effetto di forte indebolimento. Tipico nei guidatori molto stanchi.

Il progetto della Ford Sleep Suit nasce come declinazione dell’evoluzione continua del Driving Skills For Life (DSFL), che si sostanzia nella ricerca di canali e strumenti di comunicazione idonei a stimolare l’interesse dei ragazzi, creando opportunità di attivazione basate sulle loro stesse modalità di interazione.

 

 

 

Articoli precedente

Nuova puntata TV: Speciale Salone di Ginevra 2019, seconda parte

Articolo successivo

Yellow in TV: Speciale Salone di Ginevra 2019 - Parte II