Home»News»FROST&SULLIVAN / Supporto governativo insufficiente per il mercato veicoli elettrici

FROST&SULLIVAN / Supporto governativo insufficiente per il mercato veicoli elettrici

0
Condivisi
Pinterest Google+

LONDRA –  Entro il 2015, il numero di veicoli elettrici potrebbe raggiungere quota 480.000 unita’ in tutta Europa. Frost & Sullivan ha ritoccato la precedente previsione alla luce di nuovi fattori che stanno influenzando il settore e si scopre che il mercato dei veicoli elettrici si sta espandendo notevolmente. Tuttavia, c’e’ ancora molta strada da percorrere con i governi che assumono un ruolo sempre piu’ determinante. Tuttavia, nonostante i governi europei abbiano messo a punto una serie di iniziative per spingere mercato dei veicoli elettrici, in molti casi i piani di supporto alla commercializzazione sono vaghi. Inoltre, molti Paesi non riescono a coprire i bisogni di mercato in maniera adeguata con sussidi e incentivi per i veicoli elettrici. Il governo tedesco, per esempio, non offre incentivi al consumatore per veicoli elettrici, fatta eccezione per l’esenzione dalle tasse automobilistiche per 5 anni. La Francia, i Paesi Bassi, il Belgio e l’Austria offrono non meglio definiti sussidi per i veicoli ecologici. In Italia le esenzioni sulle tasse e i sussidi sono limitati soltanto ad alcune regioni del Paese. Il governo del Regno Unito, invece, ha annunciato un sussidio all’acquisto fino a €5600 (circa £5000). “Quello britannico e’ il primo piano che offre un serio incentivo al consumatore”, commenta Kumar.  In aggiunta agli incentivi pecuniari, le autorita’ devono cercare di risolvere le questioni regolamentari. Al fine di promuovere un utilizzo diffuso dei veicoli elettrici, i governi dovrebbero assicurare la presenza di almeno quattro stazioni di ricarica per veicolo nel primo anno, per raggiungere le 2.5 stazioni di ricarica per veicolo negli anni successivi fino al quinto anno. Un’infrastruttura per una ricarica veloce e’, inoltre, necessaria. I governi devono avere il potere di influenzare la standardizzazione delle batterie e dell’infrastruttura per i veicoli elettrici e favorire il movimento “verde” nell’industria automobilistica.

Articoli precedente

NISSAN / Calano del 30% le vendite in maggio rispetto al 2008

Articolo successivo

PORSCHE / Nuovo sistema produttivo e logistico dello stabilimento di Lipsia