Home»News»Garmin Drive, da navigatori portatili a sistemi di ausilio alla sicurezza

Garmin Drive, da navigatori portatili a sistemi di ausilio alla sicurezza

0
Condivisi
Pinterest Google+

Garmin Drive è la nuova linea di prodotti della casa americana che sostuisce nüvi e va molto oltre: da navigatori portatili a sistemi di ausilio alla guida e alla sicurezza.

Garmin Drive significa più tecnologia, connettività e sicurezza per tutti, che è poi, in piccola parte, il messaggio del Consumer Electronic Show – CES – di Las Vegas di quest’anno. Se Bosch ha reso la chiamata di emergenza alla portata di tutti con l’e-call Retrofit, lo stesso fa Garmin con i nuovi dispositivi Drive, che sostituiscono la linea nüvi e vanno oltre: da navigatori portatili diventano ausilii alla guida per la prevenzione degli incidenti. Grazie alla funzione DriveAssist, per esempio, segnalano al guidatore potenziali situazioni pericolose o delicate come curve strette, scuole o attraversamento animali. Come sulle auto più moderne, anche sulla vostra “youngtimer” anni Novanta (ma pure su auto d’epoca di 50 anni e oltre) avrete dunque l’assistenza interattiva di un dispositivo connesso, in grado persino di capire quando siete stanchi e, nel caso, di suggerirvi una sosta.

Il più raffinato DriveSmart include anche la visualizzazione sul display delle chiamate, dei messaggi e delle notifiche varie ricevute sullo smartphone, oltre al vivavoce Bluetooth e all’aggiornamento delle condizioni del traffico ogni 60 secondi. Un gradino più su c’è DriveAssist, che include addirittura una dash cam in grado di registrare a ciclo continuo ciò che accade davanti alla propria vettura e di salvare, in caso di incidente, le immagini su scheda micro SD. Già che c’erano, in Garmin hanno anche implementato la funzione di allarme in caso di avvicinamento pericoloso al veicolo che precede. Il top di gamma è invece il DriveDeLuxe, che comprende le stesse funzioni del Drive Assist, ma le racchiude in una scocca in metallo.

Ultimo ma non meno importante, sono numerose, come era facile immaginare, le app disponibili: si va da Foursquare – che dà informazioni su ristoranti, alberghi e tutto quello che può servire a un viaggiatore – a Sounds Like, grazie alla quale si può ricercare un indirizzo per assonanza. Geniale, nella sua semplicità, Real Directions, che dà indicazioni utilizzando come punti di riferimento benzinai, monumenti, etc., proprio come il pedone che si incontra per strada.

Articoli precedente

Volvo e Microsoft presentano la "supercar" che risponde all'orologio

Articolo successivo

Daihatsu Copen anche come Shooting Brake, Coupé e Suv