Home»News»Volocopter, Geely e Damiler insiene anche per il taxi volante: 50 mln cinesi

Volocopter, Geely e Damiler insiene anche per il taxi volante: 50 mln cinesi

1
Condivisi
Pinterest Google+

Volocopter, Geely e Damiler insiene anche per il taxi volante: 50 mln cinesi

Daimler e Geely, primo azionista singolo dal costruttore di Stoccarda con poco meno del 10% di quote, vanno a “braccetto” anche in Volocopter. La società cinese e quella tedesca hanno avviato una joint-venture per smart e adesso saranno partner anche nell’azienda che sviluppa taxi volante.

Il taxi volante dovrebbe arrivare sul mercato entro 3 anni

Il costruttore, peraltro, è già proprietaria dell’americana Tarrafugia, una start-up che vuole progetta un’auto volante. Il costruttore del Celeste Impero investirà 50 milioni di euro. Volocopter progetta tuttavia di raccogliere altre importanti risorse entro l fine dell’anno. L’obiettivo è quello di portare sul mercato il proprio taxi volante entro tre anni. L’ufficializzazione dell’operazione da parte della società del miliardario Li Shufu è arrivata alla vigilia dei giorni riservati al media del Salone di Francoforte.

Kallenius: “Contenti di vedere che anche Geely investe in Volocopter”

Daimler ha una partecipazione in Volocopter, che vuole così contribuire a decongestionare il traffico stradale delle metropoli con un dispositivo volante a zero emissioni, dal 2017. “Siamo contenti di vedere che anche anche il nostro partner Geely investe nella Volocopter”, ha commentato il nuovo Ceo della società di Stoccarda Ora Kallenius. Per i costruttore la terza dimensione della mobilità diventa sempre più strategica, anche in combinazione con la guida autonoma.

Articoli precedente

Due promozioni in Renault: Marcante alle Vendite in Italia, Iengo in Asia

Articolo successivo

Mercedes ESF 2019, la GLE plug-in che anticipa la sicurezza del futuro