Home»News»General Motors ed Exxon investono in Yoshi per il pieno “tradizionale”

General Motors ed Exxon investono in Yoshi per il pieno “tradizionale”

0
Condivisi
Pinterest Google+

General Motors ed Exxon investono in Yoshi per il pieno “tradizionale”

General Motors ha annunciato un futuro elettrico (almeno 20 auto entro il 2023), a guida autonoma e senza volante, ma l’alimentazione è “tradizionale”. Almeno stando all’investimento nella start-up Yoshi, che tra le altre cose si occupa di fare il pieno di carburante se il proprietario non ha voglia di farlo personalmente.

Operazione da 13,7 milioni di dollari

Yoshi offre anche il servizio di pulizia dell’auto ed il controllo degli pneumatici. Ma per quanto riguarda il pieno, la soluzione non sembra particolarmente innovativa. Evidentemente General Motors ha optato per una strategia molto pragmatica. Perché la svolta elettrica non arriverà troppo presto negli Stati Uniti e quasi certamente non con un’amministrazione come quella attuale. Il costruttore americano ha investito in Yoshi assieme a Exxon, il colosso petrolifero, 13, 7 milioni di dollari (11,2 milioni di euro). La start-up è stata fondata nel 2015 da Bryan Frist, Dan Hunter e Nick Alexander. L’offerta è orientata soprattutto alle flotte, che possono sfruttare l’opportunità di un servizio senza una localizzazione precisa.

Pick-up e flotta Yoshi in futuro con veicoli General Motors

Significa che le società non devono affidare il compito del rifornimento o della pulizia ai propri addetti. I pick-up di Yoshi sono equipaggiati con uno specifico serbatoio per il pieno “a domicilio”. Il costo fisso è di 7 dollari a chiamata, ma sono naturalmente disponibili pacchetti specifici che premiano la fedeltà, inclusa una carta a punti. L’ammontare del pieno, naturalmente, va corrisposto a parte. Con l’investimento in Yoshi, Exxon si è assicurata un ulteriore canale di vendita dei propri prodotti. General Motors dovrebbe invece andare ad ampliare la flotta della start-up con veicoli dei propri marchi.

Articoli precedente

Quotazioni crollano, ma prezzi alti, solo Eni abbassa benzina e diesel

Articolo successivo

La nuova Touareg debutta a Pechino, Volkswagen allunga il grande suv