Home»Electric»In Germania la Gigafactory Tesla potrà produrre fino a 500.000 veicoli

In Germania la Gigafactory Tesla potrà produrre fino a 500.000 veicoli

0
Condivisi
Pinterest Google+

In Germania la Gigafactory Tesla potrà produrre fino a 500.000 veicoli

Con la nuova Gigafactory Tesla pensa in grande: l’annunciato stabilimento tedesco di Brandeburgo, alle porte di Berlino, dovrebbe avere una capacità produttiva fino a 500.000 auto l’anno. Lo riporta la Bild Zeitung, citando documenti interni. Il costruttore californiano di veicoli elettrici (truck e pick-up oltre alle auto) dovrebbe investire fino a 4 miliardi di euro. Secondo alcuni esperti anche un miliardo potrebbe essere sufficiente.

La Gigafactory Tesla è una boccata d’ossigeno per l’occupazione

Non è chiaro (non ancora, almeno) a quanto potrebbero ammontare gli incentivi pubblici. La quarta Gigafactory di Tesla, la prima in Europa, dovrebbe valere fra i 7.000 ed i 10.000 nuovi posti di lavoro. Una boccata d’ossigeno per l’industria dell’auto della Germania nella quale i costruttori e fornitori vogliono tagliare i posti di lavoro. Daimler vuole sopprimere 10.000 posizioni entro il 20222, Audi 9.500 entro il 2025, Continental 7.000, Bosch 3.500. Altre società più piccole hanno già chiuso o stanno varando piani di ridimensionamento. In Germania, secondi i dati della VDA, l’associazione della filiera automobilistica tedesca, nei primi 9 mesi di quest’anno gli addetti erano aumentati dello 0,3% raggiungendo quota 835.300, ma già con la fine dell’anno scenderanno a 834.000. E nel 2020 la contrazione sarà ancora più importante.

Una donna al posto del dimissionario Mattes alla guida della VDA

Al dimissionario Bernhard Mattes (ex manager Ford) subentrerà una donna, già ministro federale della CDU Hildegard Müller. Prima di lei, che verrà votata nel febbraio del prossimo anno, solo un’altra donna aveva guidato la VDA: Erika Emmerich era stata presidente fra il 1989 ed il 1996. Fra i possibili candidati c’erano l’ex commissario europeo Gunther Oettinger (CDU) e l’ex vice cancelliere Sigmar Gabriel (SPD). La costruzione della Gigafactory di Tesla dovrebbe cominciare nel 2020, se le procedure burocratiche andranno avanti senza intoppi. L’obiettivo di Elon Musk è di andare in produzione con la Model Y già l’anno successivo. Il sito brandeburghese fabbricherà anche batterie e motori.

Muller VDA

 

Articoli precedente

Undici mesi da primato, con de Meo Seat ottiene nuovo record di vendite

Articolo successivo

MIMA, a scuola di mobilità alla Ca' Foscari con Volkswagen Group Italia