Home»News»GOOGLE/ Guida autonoma, il punto della situazione

GOOGLE/ Guida autonoma, il punto della situazione

0
Condivisi
Pinterest Google+

Mountain View – Guida autonoma: la sfida è qui. Bosch, Volvo, Mercedes, Google: non sono solo le Case automobilistiche in senso stretto a intraprendere la sfida, ma anche i giganti della componentistica e dell’elettronica. Il motivo di tanto interesse? Poter essere i primi ad annunciare di aver messo a punto una tecnologia in grado di evitare gli incidenti stradali avrebbe un impatto incredibile sull’immagine del proprio Marchio.

La settimana scorsa è stata la volta di Google, che in occasione di una presentazione alla stampa ha annunciato, per bocca del Direttore del self-driving cars project Ursman, che la sfida consiste non “solo” nella messa a punto della tecnologia in senso stretto, ma anche nel rendere questi dispositivi convenienti per l’utente finale. Per il momento, per esempio, il laser per la visione a 360° montato sul tetto della Lexus RX sperimentale, costa migliaia di dollari. Troppo.

Dal punto di vista strettamente tecnico, invece, c’è bisogno di tempo per arrivare a software più raffinati, a processori più potenti, a mappe più dettagliate e – in generale – a un pacchetto che sia infallibile: se l’obiettivo è quello di azzerare il numero di vittime della strada (30.000 circa negli USA ogni anno) il margine di errore è pari a zero. Per arrivare a ciò, Google ha dichiarato di aver mappato per ora oltre 3.200 km di strade a un livello di dettaglio che va ben oltre Google Earth e Google Strett View: in pratica, per supportare la guida autonoma c’è bisogno di conoscere la segnaletica, l’altezza dei cordoli dei marciapiedi, i semafori, ecc.. Il tutto serve affinché il sistema possa rispondere a quattro domande: dove sono? Cosa c’è attorno a me? Cosa farà chi è attorno a me? Cosa farò io?

Come anticipato qui, Google ha indicato il 2020 come data per la commercializzazione della tecnologia per la guida autonoma. In Volvo sono un po’ più prudenti: parlano di 2024 circa, così come in Bosch.

Articoli precedente

STUDIO 3 A/ "Risarcimenti a famiglie terzo trasportato in caso incidente"

Articolo successivo

PROMOZIONI/ Sconti Bosch su controlli e ricambi in giugno e luglio