Home»News»Honda aderisce all’ACEA, il sindacato dei costruttori che opera in Europa

Honda aderisce all’ACEA, il sindacato dei costruttori che opera in Europa

0
Condivisi
Pinterest Google+

Honda aderisce all’ACEA, il sindacato dei costruttori che opera in Europa

La “famiglia” cresce: anche Honda è entrata a far parte dell’ACEA, l’associazione dei costruttori automobilistici che operano in Europa. Il via libero all’ingresso nel sodalizio era arrivato già lo scorso dicembre, ma l’adesione è diventata operativa con il primo gennaio.

Honda è il quindicesimo membro, vale lo 0,9% di quota di mercato

Con l’affiliazione di Honda, che nel 2017 ha venduto oltre 140.000 auto (0,9% di quota) nei paesi dell’Unione Europea più i 3 dell’EFTA, i membri salgono a 15. Faranno parte dell’ACEA Bmw Group, DAF Trucks, Daimler, FCA, Ford, Hyundai, Iveco, Jaguar Land Rover, PSA Group, Renault Group, Toyota, Volkswagen Group, Volvo Cars e Volvo Group. Nel solo mercato automobilistico, i costruttori che aderiscono all’associazione presieduta da inizio anno da Carlos Tavares controllano una quota di mercato che sfiora l’88%.

Il comparto automotive vale 12,6 milioni di posti di lavoro nell’UE

Il “sindacato” dell’auto è una lobby importante, ma rappresenta anche un comparto strategico per l’economia del Vecchio Continente. Complessivamente assicura lavoro a 12,6 milioni, pari al 5,7% degli occupati dell’UE. E i 3,3 milioni di addetti impiegati direttamente nella produzione sono l’11% del totale del manifatturiero dell’Unione Europea. Nell’Europa a 15, il contributo alle entrate fiscali vale 396 miliardi. E l’apporto attivo alla bilancia commerciale dell’UE equivale a 90 miliardi.

Articoli precedente

L'auto italiana non è innovativa, quella europea un po'. Tesla in testa

Articolo successivo

Skoda allarga la famiglia dei suv con la Karoq