Home»News»La “terza via”, naturalmente cinese, per l’infotainment: arriva Huawei HiCar

La “terza via”, naturalmente cinese, per l’infotainment: arriva Huawei HiCar

0
Condivisi
Pinterest Google+

La “terza via”, naturalmente cinese, per l’infotainment: arriva Huawei HiCar

Sotto pressione per il minacciato bando di Donald Trump, il colosso cinese Huawei ha lanciato la propria sfida: con HiCar diventerà il rivale delle piattaforme di Apple e Google. HiCar offrirà sostanzialmente gli stessi servizi (dalla navigazione all’informazione e via elencando) disponibili con CarPlay e Android Auto.

Integrazione con gli smartphone in auto ormai indispensabile

L’integrazione degli smartphone è ormai una conditio sine qua non per l’acquisto o, almeno, l’utilizzo di un veicolo. Anche grazie al massiccio utilizzo di questi interfaccia i colossi americani raccolgono montagne di dati, sostanzialmente a titolo gratuito. La piattaforma conferma quello che gli analisti immaginavano da tempo, anche da prima che l’inquilino della Casa Bianca promettesse il veto nei confronti del produttore cinese (oltre che minacciare dazi nei confronti delle esportazioni europee).

Non solo HiCar, ma anche Huawei Music ed un sistema operativo indipendente

E cioè che la società cinese avrebbe già anche sviluppato un proprio sistema operativo, un’autarchia tecnologica che lo rende indipendente ed autonomo rispetto alle componenti Made in Usa tanto care al Tycoon. Entro l’anno Huawei è intenzionata a lanciare anche una propria piattaforma musicale (Huawei Music). E, soprattutto, proporrà una app di assistenza offerta in altre lingue, anche fuori del Celeste Impero. HiCar diventerà così la “terza via” per l’infotainment automobilistico dopo Android Auto e HarmonyOS.

 

Articoli precedente

Ovum UV-4, il taxi elettrico a 4 porte "sparato" dal gruppo Kalashnikov

Articolo successivo

Svelati pure gli interni del concept Cupra elettrico che debutta all'IAA 2019