Home»News»Un designer indiano impiegato in Cina immagina un hypertruck Bugatti

Un designer indiano impiegato in Cina immagina un hypertruck Bugatti

0
Condivisi
Pinterest Google+

Il designer di ordini indiane Prathysh Devadas che lavora per la cinese Dongfeng Motors suggerisce a Bugatti un ipotetico (molto) secondo modello. Da tempo, infatti, si inseguono indiscrezioni e dichiarazioni su come sarà o potrebbe essere il nuovo veicolo dell’atelier automobilisti francese del gruppo Volkswagen affidato all’italo tedesco Stephen Winkelmann.

Cabina a forma di “C” per riprendere lo stile di Bugatti

Un suv ed una berlina sembrano escluse: troppo “banali” per un marchio così esclusivo. Prathysh Devadas, che lavora come Senior Interior Designer a Wuhan, ha osato davvero molto, azzardando addirittura un hypertruck Bugatti. Un autoarticolato davvero avveniristico, che richiama le classiche forme a “C” di Molsheim piazzandole in orizzontale. La cabina riservata al conducente è più che futuristica. Il designer non ha fornito alcun dettaglio circa l’eventuale motorizzazione. O a proposito di una possibile capacità di carico.

Nessuna ipotesi su velocità e prestazioni dell’hypertruck

Insomma: nessuna informazione tecnica, come è quasi scontato che sia. Certo, trattandosi di Bugatti, che realizza i sogni di pochissimi fortunati e ricchissimi collezionisti (più che automobilisti), sarebbe stato anche interessante capire a quale velocità l’hypertruck avrebbe potuto viaggiare. Per caratterizzare il veicolo, Prathysh Devadas ha in ogni caso anche piazzato le iniziali di Ettore Bugatti sui lati del mezzo. Che, ci sono pochi dubbi, la casa francese non produrrà mai. Così come Alfa Romeo non fabbricherà il veicolo industriale disegnato dal coreano Taekang Lee.

 

Articoli precedente

Avanti con gli sconti, auto per 7 miliardi di euro ferme nelle concessionarie

Articolo successivo

Koenigsegg RAW, design concept a tre posti, tre cilindri, 700 CV e 700 kg