Home»News»Hyundai Tucson N Line: la versione sportiveggiante arriverà in primavera

Hyundai Tucson N Line: la versione sportiveggiante arriverà in primavera

1
Condivisi
Pinterest Google+

Hyundai presenta la Tucson N Line. Declinazione sportiveggiante della rinnovata Suv coreana, la cui commercializzazione partirà in primavera. Il noto allestimento “N” vuole accentuare l’aspetto dinamico, esattamente come sui vari modelli del brand già disponibili. Pertanto l’aspetto appare di maggior carattere grazie ad accurati abbinamenti cromatici, pensati per esaltare le forme. Non solo: una serie di dettagli è stata rivista ad hoc. Così il paraurti appare maggiormente prominente, le prese d’aria più generose e i passaruota bombati. Il tutto in abbinamento a vistosi cerchi in lega da 19 pollici, dal design specifico. La personalizzazione prosegue poi nell’abitacolo attraverso i sedili sportivi “N”, con rivestimenti neri scamosciati/in pelle e cuciture rosse. L’allestimento comprende inoltre la pedaliera, il poggiapiedi e le pedane sotto-porta in metallo.

Hyundai Tucson N Line

A livello tecnico, va segnalata la presenta di sospensioni a controllo elettronico (ECS). Con l’obiettivo di massimizzare il comfort e la dinamica, le ECS regolano automaticamente e costantemente gli ammortizzatori del veicolo. Tenendo in considerazione variabili di guida come velocità, condizioni stradali, svolte, necessità di arresto e accelerazioni. Inoltre, riducono il rollio, il beccheggio e il movimento sull’asse verticale. Controllando la forza di smorzamento singolarmente su ogni ruota e migliorando il comportamento dell’auto. Al momento del lancio la Tucson N Line sarò offerta in tre motorizzazioni benzina. L’entry-level, la 1.6 T-GDI 48 V Mild Hybrid da 150 cv, si affiancherà alla 1.6 T-GDI Hybrid da 230 cv. Al top di gamma la 1.6 T-GDI Plug-in Hybrid da 265 cv. In un secondo momento la gamma si amplierà con l’introduzione a listino della diesel 1.6 da 136 cv.

Hyundai Tucson N Line

Articoli precedente

Eni rincara il diesel, è il quinto aumento del 2021 della società italiana

Articolo successivo

Toyota Motor Company sul tetto del mondo, Volkswagen Group secondo