Home»News»Icona Nucleus, design e guida autonoma italiani al Salone di Los Angeles

Icona Nucleus, design e guida autonoma italiani al Salone di Los Angeles

0
Condivisi
Pinterest Google+

Icona Nucleus, design e guida autonoma italiani al Salone di Los Angeles

Un concept italiano a guida autonoma sfila sul tappeto rosso del Salone di Los Angeles (30 novembre – 9 dicembre): è la Icona Nucleus. Si tratta di un concept realizzato dalla compagnia di design torinese (ma che ha studi anche a Shanghai e nella città californiana) Icona. La società piemontese fa così il suo debutto nel salotto buono dell’auto con un proprio stand.

Icona Nucleus, ruote gigantesche e doppia apertura delle portiere

Del modello non sono stati rivelati particolari dettagli, anche se le forme sono decisamente futuristiche. La Icona Nucleus esibisce gigantesche ruote e porte che si aprono scorrendo e anche ad ali di gabbiano. Il concept è un’evoluzione del prototipo elettrico Icona Neo. La Icona Nucleus è immaginata per il livello cinque di guida autonoma, come conferma anche l’assenza di volante e cruscotto. L’obiettivo della società, il cui presidente e Ceo è Teresio Gigi Gaudio, è quello di crescere sul mercato americano. Fondata nel 2010, la Icona fornisce servizi di design al comparto automotive e nel 2018 conta di raggiungere i 25 milioni di dollari di fatturato.

Studio californiano in Orange Country per la società torinese

A Los Angeles si è insediata nel 2016 e lo studio conta già 20 persone fra designer, modellisti e ingegneri su un totale di 130. Oltre il 40% delle entrate provengono da clienti acquisiti localmente, mentre il resto proviene da progetti internazionali per clienti in Europa e Cina. “Il nostro studio ha sede in Orange County tra i principali costruttori come Toyota, Mazda, Hyundai, Kia e altri ancora”, ricorda Gaudio. “Siamo una famiglia di designer che collaborano insieme per dare supporto a qualsiasi progetto da tutti e tre i centri di design di Torino, Shanghai e Los Angeles”, ha aggiunto Samuel Chuffart, Global Design Director.

Articoli precedente

Innovazione, elettrificazione e automazione: i nemici dell'occupazione?

Articolo successivo

Bosch: realizzato il primo quadro strumenti curvilineo al mondo