Home»News»Bmw in Russia, congelati i piani per la fabbrica nell’enclave di Kaliningrad

Bmw in Russia, congelati i piani per la fabbrica nell’enclave di Kaliningrad

0
Condivisi
Pinterest Google+

Bmw in Russia, congelati i piani per la fabbrica nell’enclave di Kaliningrad

Il futuro stabilimento di Bmw in Russia è ancora incerto. Le indiscrezioni circa la volontà di insediarsi nel paese, in particolare nell’enclave russa sul Baltico tra Polonia e Lituania, cioè a Kaliningrad, circolavano dal 2017. E lo scorso anno erano state confermate dall’ormai ex Ceo Harald Kruger, che aveva anticipato la volontà di realizzare un sito produttivo nel paese. Adesso, a quanto pare, le condizioni sono cambiate. Stando alla piattaforma “Automotive Logistics”, che ha citato Stefan Tecuhert, il responsabile della operazioni di Bmw in Russia, il progetto sarebbe stato sostanzialmente congelato.

Lo scorso anno Mercedes davanti a Bmw in Russia

E questo malgrado lo scorso anno i rivali di Daimler si siano insediati con un proprio sito nei pressi di Mosca. A quanto pare il problema riguarderebbe le sovvenzioni pubbliche a Kaliningrad, i cui importi non sarebbero stati giudicati sufficienti dalla casa bavarese. “Consideriamo la Russia un mercato importante per il gruppo Bmw – ha spiegato una portavoce – e siamo in costante contatto con il nostro partner produttivo locale Avtotor“. Per il momento, la sola certezza (di dominio pubblico) è che Mercedes è il primo brand premium sul mercato locale, con una crescita dell’11% contabilizzata nel 2019. Bmw è seconda nel paese, come a livello globale.

Articoli precedente

Incidentalità: al volante di un'elettrica si rischia di più

Articolo successivo

L'aumento di San Valentino, Eni rincara benzina e diesel di un cent al litro