Home»News»INDAGINI/ Bimestre cabrio, solo tedesco. Con una eccezione

INDAGINI/ Bimestre cabrio, solo tedesco. Con una eccezione

0
Condivisi
Pinterest Google+

Padova – Una cabrio non fa primavera, soprattutto in Italia dove le vendite di decappottabili e spider crescono, ma non quanto in altri paesi europei. Lo rivela l’ultima ricerca di AutoScout24, il sito leader in Europa per la compravendita di veicoli online. Nel bimestre marzo-aprile le ricerche di auto open-air raggiungono il picco, ma nel Belpaese – dove pure il oro utilizzo potrebbe essere spalmato su più mesi considerate le condizioni climatiche – questo tipo di modelli interessa meno.

 

In Germania, rispetto al gennaio e febbraio (dove basta una giornata di sole anche con temperature rigidissime per vederne in circolazione), le ricerche hanno fatto registrare un incremento del 12% e nei Paesi Bassi addirittura del 17%; l’altro grande paese che adora le scoperte è il Regno Unito. In Italia i “naviganti” sono cresciuti di appena il 3%, mentre le vendite di aprile sono addirittura scese rispetto allo stesso mese del 2014: 859 immatricolazioni contro 976 a fronte di volumi comlessivi lievitati del 24,2%. I modelli più cliccati sono tedeschi, anche in Italia: nell’ordine Bmw Serie Z (3 e 4), Porsche Boxster e Porsche 911. L’unico modello non ascrivibile ad un marchio della Geramania che è riuscito ad inserirsi nella Top 10 delle spider è Mazda MX-5: in Italia e in Germania occupa l’ottava posizione, nei Paesi Bassi la quinta.

Articoli precedente

FIAT/ 500X personalizzata Garage Italia Customs da 145.00 euro

Articolo successivo

Autorama - 25 maggio