Home»News»Sfilata parigina per la Jeep Renegade PHEV con 50 km a zero emissioni

Sfilata parigina per la Jeep Renegade PHEV con 50 km a zero emissioni

0
Condivisi
Pinterest Google+

Sfilata parigina per la Jeep Renegade PHEV con 50 km a zero emissioni

Con un’autonomia a zero emissioni di circa 50 chilometri, la Jeep Renegade PHEV è la prima plug-in della casa delle Sette Feritoie disponibile in Europa. Il modello è in vetrina al MotorVillage Champs-Elysées di Parigi fino al 25 settembre. Il costruttore italo americano ha assolutamente bisogno di modelli con sistemi di alimentazione più ecologici per ridurre il più possibile l’importo delle sanzioni previste nel Vecchio Continente per gli sforamenti dei limiti sulle emissioni di CO2.

Turbo benzina GSE da 1.3 litri abbinato ad un’unità termica

Che a partire dal prossimo anno saranno di 95 g/km. FCA si è già accordata con Tesla per una “compensazione”, cioè l’acquisizione di certificati verdi con l’inserimento dei modelli californiani nel computo per abbassare la media. La Jeep Renegade PHEV è accreditata di emissioni di CO2 inferiori ai 50 g/km (NEDC2). Il suv compatto monta un motore GSE turbo a benzina da 1.3 litri abbinato ad un’unità elettrica sistemata tra le ruote posteriori e ad una batteria che può venire parzialmente ricaricata anche in marcia.

Fino a 240 CV di potenza per la Jeep Renegade PHEV

A seconda della versione, la potenza è compresa fra i 190 ed i 240 CV. Lo spunto da 0 a 100 orari avviene in circa 7 secondi, mentre l’andatura massima in modalità elettrica è di 130 km/h. La Jeep Renegade PHEV esposta a Parigi è equipaggiata con la nuova trazione integrale elettrica (eAWD) ed è in configurazione Trailhawk. Il modello è dotato di una plancia esclusiva e del sistema Uconnect HD da 8,4″. Il selettore della modalità ibrida si trova accanto a quello del sistema Selec-Terrain. I tipi di guida previsti sono tre: ibrido, eSave ed elettrico.

Articoli precedente

Eni aumenta i prezzi per la ventesima volta nel 2019. Rincari Tamoil e Q8

Articolo successivo

Habib disegnerà le Kia del futuro: ha trascorsi in Bmw, Mercedes e Infiniti