Home»News»Geely si assicura sviluppo e produzione di smart: joint-venture con Daimler

Geely si assicura sviluppo e produzione di smart: joint-venture con Daimler

0
Condivisi
Pinterest Google+

Geely si assicura sviluppo e produzione di smart: joint-venture con Daimler

Affare fatto: Daimler non ha ceduto smart, ma ha dato il via libera ad una joint-venture con Geely, la società cinese primo azionista singolo della casa di Stoccarda. In qualche modo le indiscrezioni sul futuro del brand hanno trovato puntuale conferma nell’annuncio congiunto tra i due costruttori.

Zetsche assicura che ad Hambach nessuno perderà il posto

La joint-venture paritetica trasferirà sviluppo e produzione in Cina e manterrà il design in Germania. Di fatto, il “cuore” di smart viene spostato nel Regno di Mezzo. Geely si impossessa così di un’altra “fetta” dell’automotive del Vecchio Continente. Il miliardario cinese Li Shufu controlla ormai non solo Volvo Cars, ma anche Volvo Trucks, Link & Co, Lotus (attraverso la malese Proton), la società di taxi londinese e Terrafugia. Con la joint-venture su smart Daimler alleggerisce le proprie posizioni: gli analisti stimano perdite tra i 500 ed i 700 milioni l’anno. Dieter Zetsche, ancora per pochi giorni Ceo di Daimler, ha assicurato che l’operazione non comporterà la perdite di posti di lavoro ad Hambach, in Francia.

La nuova smart nascerà solo elettrica e debutterà entro il 2022

La nuova smart nascerà solo elettrica e debutterà sul mercato entro il 2022. Sono previsti tre modelli, non solo nel segmento A. L’obiettivo annunciato è quello di far diventare il brand “leader dei veicoli elettrificati premium”. L’assemblaggio avverrà in Cina in uno stabilimento per auto elettriche che verrà appositamente costruito. Daimler ha ufficializzato nei mesi scorsi una joint-venture con Bmw per i servizi alla mobilità, tra i quali il car sharing: smart è il marchio con il quale è diventato famoso car2go. La stessa società con la Stella ha una cooperazione con l’Alleanza Renault Nissan: l’attuale generazione della tascabile tedesca è sviluppata sulla stesa piattaforma della Twingo.

Articoli precedente

Ssangyong, un altro anno con l'opzione "100% Soddisfatti o rimborsati"

Articolo successivo

Fabio Romano, dalle vendite a marketing e PR di Jaguar Land Rover Italia