Home»News»Volkswagen e Toyota, joint-venture attraverso le controllate Traton e Hino

Volkswagen e Toyota, joint-venture attraverso le controllate Traton e Hino

0
Condivisi
Pinterest Google+

Volkswagen e Toyota, joint-venture attraverso le controllate Traton e Hino

Non più tutti contro tutti, ma tutti (o quasi) con tutti (o quasi): seppur attraverso le controllate Traton e Hino, Volkswagen e Toyota hanno costituito una joint-venture. L’obiettivo è quello di centralizzare gli acquisti, naturalmente per risparmiare sui costi.  Nel caso specifico su quali relativi ai veicoli industriali.

Nuova società, ma non paritetica: 51% ai tedeschi e 49% ai giapponesi

Traton, infatti, è la controllata di Volkswagen che raggruppa Scania e MAN, mentre la Hino è la sussidiaria del colosso nipponico che produce i mezzi pesanti. La joint-venture si chiama Hino & Traton Global Procurement GmbH. La società di diritto tedesco non è paritetica: la Traton detiene il 51% del capitale, mentre la Hino ne ha il 49%. Oltre che sui costi, la joint-venture punta anche ad aumentare l’efficienza della filiera dei fornitura con particolare attenzione all’Europa ed all’Asia. Oltre alla componentistica, i due colossi compreranno congiuntamente anche tecnologie.

Hino e Traton avevano annunciato la cooperazione strategica nel 2018

Con questo passo viene consolidata e formalizzata la collaborazione annunciata nel corso del 2018. I due top manager hanno benedetto l’intesa. Andreas Renschler, Ceo di Traton, ha assicurato che anche i clienti “beneficeranno della ancora più grande scelta tra fornitori”. Per Yoshio Shimo, numero uno di Hino, la joint-venture è una “importante pietra miliare della cooperazione strategica”. Nel campo dei veicoli commerciali – dei quali per non si occupa la Traton – Volkswagen ha sottoscritto un’importante accordo con Ford. Nello stesso segmento Toyota coopera invece da anni con Groupe PSA.

 

Articoli precedente

Donkervoort D8 GTO JD70, serie limitata per la festa di Joop, il fondatore

Articolo successivo

Opel affida i Veicoli Commerciali a Martens, che ha lavorato 4 anni a Roma