Home»News»Juventus e Jeep “all’ottavo cielo” per il 35° scudetto, il primo con Ronaldo

Juventus e Jeep “all’ottavo cielo” per il 35° scudetto, il primo con Ronaldo

0
Condivisi
Pinterest Google+

Felici e vincenti: tra Juventus e Jeep non c’è stata alcuna crisi al settimo anno di “matrimonio”. Anzi. Con addirittura 5 giornate di anticipo sulla fine della stagione la società bianconera si è laureata campione d’Italia. Si tratta dello scudetto numero 8 di fila. Mai nella ultracentenaria della Serie A nazionale una squadra aveva centrato un simile traguardo.

Con il portoghese i bianconeri vincono l’ottavo titolo consecutivo in serie A

E, infatti, a suggello dell’impresa è stato subito coniato un nuovo slogan: “Siamo all’ottavo cielo”. Il trentacinquesimo scudetto ha alleviato almeno in parte la delusione per la prematura eliminazione della Champions League contro l’Ajax. Jeep, uno dei marchi di Fiat Chrysler Automobiles, la società controllata dalla Exor, la finanziaria degli Agnelli con sede nei Paesi Bassi, è official sponsor della Juventus dalla stagione 2012-2013. A livello nazionale i successi ottenuti in sette annate è impressionante: 15 titoli tra campionato, Coppa Italia e Supercoppa italiana.

Titolo tricolore (il secondo di fila) per la Juventus Women, sempre griffato Jeep

La vittoria nel torneo maschile era stata anticipata da quello nella competizione femminile con la Juventus Women, al secondo scudetto consecutivo. Non c’è dubbio che in Italia la società sia nuovamente andata “oltre il limite”, esattamente quello che promette anche Jeep, che in luglio presenterà in Europa, a San Martino di Castrozza, la Gladiator, cioè la variante pick-up della Wrangler. A maggior ragione con Cristiano Ronaldo sotto contratto, Juventus e Jeep inseguono la consacrazione internazionale. Il costruttore ce l’ha nei volumi di vendita, che però devono crescere ancora. In ogni caso complimenti! Per lo scudetto.

Articoli precedente

Yellow Motori in TV: puntata del 14 aprile 2019

Articolo successivo

FCA What’s Behind: come si sviluppano le nuove auto in condizioni estreme