Home»News»A Togliatti la produzione di Lada XRAY, la Sandero per la Russia

A Togliatti la produzione di Lada XRAY, la Sandero per la Russia

0
Condivisi
Pinterest Google+

Come concept aveva debuttato in qualità di crossover da 4,164 metri di lunghezza, mentre in versione di serie sembra una più composta utilitaria di segmento B: è Lada XRAY, la versione per la Russia di Dacia Sandero. Il nuovo modello subentrerà a Lada Priora: ne è stato ufficializzato l’avvio della produzione, mentre la commercializzazione dovrebbe cominciare in febbraio. Naturalmente, Lada XRAY è nata sulla piattaforma B0 di Renault Nissan, che controlla Avtovz, il gruppo cui fa riferimento il marchio Lada. Il primo concetp risale al 2012, poi aggiornato al Salone di Mosca nel 2014, ma ancora non erano chiare le decisioni del gruppo. Adesso è certo l’avvio della produzione con il 15 dicembre a Togliatti, una città di oltre 700.000 abitanti sul fiume Volga.

Il costruttore ha diffuso solo le immagini esterne di Lada XRAY e solo nelle prossime settimane si dovrebbero poter dare un’occhiata anche agli interni. C’è attesa, naturalmente più in Russia che nell’Europa Occidentale, anche circa le caratteristiche tecniche, ad esempio dei motori. In Russia, le norme antinquinamento sono meno severe tanto che, ad esempio, Mercedes-Benz può commercializzare Sprinter in versione Classic, cioè il furgone uscito di produzione in Europa dell’ovest ancora nel 2006, malgrado unità Euro 4. Le ipotesi sono quelli di propulsori benzina da 1.6 litri da 106 e 114 CV e da 1.8 dal 123. Le linee di Lada XRAY erano state tracciate da Steve Mattin, già designer di Volvo. Nel progetto è stata coinvolta anche la società italiana Veracarmodel.

Articoli precedente

Emissioni: Winterkorn aveva fissato obiettivi irraggiungibili legalmente

Articolo successivo

Range Rover Evoque Convertible, la prima suv premium cabrio al mondo