Home»News»Lamborghini vende meno bolidi (-9%), ma prende il volo su Instagram

Lamborghini vende meno bolidi (-9%), ma prende il volo su Instagram

0
Condivisi
Pinterest Google+

A Sant’Agata Bolognese il bicchiere è quasi pieno: nel 2020 Lamborghini ha venduto il 9% di bolidi in meno, ma ha contabilizzato il miglior secondo semestre della propria storia ed ha appassionato milioni di internauti in più. Stephan Winkelmann, che da dicembre è tornato alla guida del marchio italiano riassumendo il ruolo di presidente lasciato da Stefano Domenicali, ha sottolineato il “senso di comunità”.

Negli Stati Unit il 30% dei volumi della casa del Toro

Quest’ultimo, assieme ai “valori di responsabilità sociale e alla spinta all’innovazione”, sarà “la base per affrontare un 2021 sfidante”. Nell’anno della pandemia, nonostante 70 giorni di sospensione della produzione, Lamborghini ha consegnato 7.430 veicoli a livello globale. Di questi, 4.391 erano Urus, 2.193 Huracán V10 e altre 846 Aventador V12. Addirittura sei i nuovi modelli lanciati lo scorso anno: la Huracán EVO RWD a trazione posteriore in versione coupé, la Huracán EVO RWD Spyder, la Sián Roadster, la Essenza SCV12, la Huracán STO e la one-off SC20. Gli Stati Uniti hanno continuato a rappresentare il primo mercato di Lamborghini: quasi il 30% dei bolidi della casa del Toro sono finiti sull’altra sponda dell’Atlantico. Nessun mercato, tuttavia, è cresciuto come la Corea del Sud: +75% con 303 unità.

Lamborghini ha raggiunto i 29 milioni di fan su Instagram

Gli altri sbocchi commerciali di rilievo sono Germania (607 auto), Cina, comprese Hong Kong e Macao (604) e Giappone (600). In Italia, lo scorso anno, sono state targate 347 Lamborghini (il dato non coincide con quello della tabella Unrae, in realtà). Per il 2021 il costruttore ha già ordini che coprono la metà della produzione pianificata. Su Instagram il marchio italiano della galassia Volkswagen ha conquistato sei milioni di nuovi fan: erano 23 milioni a inizio anno, sono diventati 29 alla fine. Lamborghini diventa così il brand di supersportive di lusso più amato dal social. Su Facebook, la casa del Toro è arrivata a 12,9 milioni di fan e su YouTube è seguita da 1,6 milioni (erano 1,1). Da novembre, il costruttore ha debuttato anche sulla piattaforma Tik Tok: è il primo del segmento. In due mesi ha già contabilizzato più di 131.000 follower.

 

Articoli precedente

Svolta a idrogeno, Renault verso joint-venture con Plug Power per gli LCV

Articolo successivo

Abarth 595: lo scorpione s’aggiorna